Archivi tag: mostra

9 GIORNI DI GRANDE ANTIQUARIATO A PADOVA

Arriva “Padova Antiquaria”, una delle principali fiere di antiquariato d’Italia.

Dal 23 al 31 marzo presso la Fiera di Padova si terrà la 35^ edizione di Padova Antiquaria. Si tratta della principale fiera-mercato del settore nel Nordest e una delle più importanti d’Italia. Dal 1985 riunisce i più prestigiosi nomi di antiquari, alcuni dei quali dal respiro internazionale.

Durante la presentazione Andrea Colasio, assessore alla Cultura del Comune e Andrea Olivi, presidente di Geo, hanno insistito sul valore culturale di questa manifestazione che vedrà presenti quasi tutti i principali antiquari italiani.

Sono 80 gli espositori provenienti da tutta Italia, tra cui spiccano alcuni marchi storici: Tornabuoni Arte antica (Firenze), Studiolo Fine Art (Milano), Galleria Gomiero (Milano), Antichità Allegrini (Treviso), Galleria d’arte Bentivegna (Montecatini Terme), Barbara Cesaro (Padova), Mirco Spallegiani (Reggio Emilia), Optima Cecchetto (Castelfranco Veneto).

Le proposte vanno dal Trecento ai giorni nostri, con forte presenza di pezzi del Settecento e dell’Ottocento e con un parterre di artisti che va da Tiepolo a Picasso, da Paul Storr a Gio Ponti, da Canaletto a Mirò, dai pittori toscani del Trecento a Guttuso, Fontana, de Pisis, Vedova, Pomodoro.

 

Il ‘700 veneziano sempre in auge

E’ una fiera-mercato di alto livello che punta sul segmento medio-alto e tra le più longeve d’Italia” spiega Nicola Rossi, ideatore di questa rassegna e amministratore unico di Nord Est Fair, società padovana che organizza in tutta Italia fiere d’arte e antiquariato.

Continua ad essere forte – prosegue Rossi – anche da parte di mercanti statunitensi la domanda di pezzi del Settecento veneziano; tendenza che viaggia parallela alla riscoperta del Déco e del design anni Sessanta e Settanta. Per la ricchezza del patrimonio privato che si rifà alla Serenissima, Padova e il Veneto rappresentano un territorio che sotto questo profilo guarda ancora molto indietro, ai secoli d’oro: tanto per gli arredamenti quanto per i dipinti”.

Più in generale la tendenza degli amanti dell’antiquariato, è di ricercare quadri e mobili dell’arco temporale che va dal Seicento al Novecento e, per i giovani, di avere in casa almeno un pezzo antico importante e distintivo.

 

Cosa si ammira a Padova Antiquaria

La 35^ edizione di Padova Antiquaria propone un percorso artistico che dal Rinascimento porta al Novecento: esposizione che attraverso mobili, porcellane, dipinti, statue in legno e marmo, oggettistica, tessuti, stampe, cornici, cristalli, pregiati argenti, arazzi, tappeti persiani di alta manifattura, stoviglie, gioielli, rievoca in particolare i secoli Settecento e Ottocento, con “puntate” nei periodi precedenti e nel modernariato.

Manufatti frutto della sapiente inventiva di artisti e artigiani dei secoli scorsi, realizzati a mano con abile opera tramandata di generazione in generazione. Pezzi fatti per impreziosire dimore patrizie e concepiti per durare nel tempo, splendidamente restaurati e conservati, capaci di far rivivere atmosfere lontane.

Poi ci sono le espressioni del modernariato realizzate prevalentemente tra gli anni Trenta e Settanta del ‘900, che colpiscono per stile e funzionalità: realizzate non necessariamente a mano, possono avere parti in plastica o metallo cromato.

Quest’anno Padova Antiquaria propone, inoltre, un confronto tra l’arte antica e quella contemporanea, portata da importanti gallerie d’arte italiane, per azzardare un dialogo tra linguaggi artistici di epoche diverse allo scopo di percepire (ove esistano) legami di discendenza stilistica.

 

Modalità di ingresso

  • Padova Antiquaria si tiene al padiglione 1 della Fiera di Padova con accesso da via Tommaseo.

  • Orari sabato e domenica: 10-20; feriali: 15-20.

  • Ingresso: 8 euro; ridotto 4 euro (over 65, gruppi di 10 persone, forze dell’ordine, studenti, diversamente abili, ragazzi dai 13 ai 17 anni); gratis sotto i 12 anni.

  • Negli oltre 100 negozi padovani partner della fiera-mercato i clienti ricevono biglietti omaggio: elenco e informazioni sul sito Antiquaria Padova.

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

MOSTRA “ANTONIO LIGABUE. L’UOMO, IL PITTORE” PROROGATA FINO AL 31 MARZO

Grande successo per la mostra “Antonio Ligabue. L’uomo, il pittore” che è stata prorogata fino al 31 marzo.

La mostra “Antonio Ligabue. L’uomo, il pittore”, a seguito del grande successo ottenuto superando le 21.000 presenze, con punte di 600 visitatori giornalieri, sarà visitabile fino al 31 marzo 2019.

L’esposizione conta oltre settanta dipinti, tre dei quali provenienti da collezioni private padovane e mai presentati al pubblico.

Nello specifico, si tratta di un viaggio attraverso l’arte che ripercorre la vita del pittore Antonio Ligabue. I temi ricorrenti all’interno delle sue opere sono il rapporto con gli autoritratti, che molto fanno trasparire della sua personalità, gli animali selvaggi e domestici, simbolo della sofferenza della sua anima di animale ferito e infine il paesaggio agreste, ricordo della sua terra natale.

L’esposizione, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, è organizzata e prodotta da C.O.R. (Creare Organizzare Realizzare), con la direzione generale di Alessandro Nicosia, in collaborazione con la Fondazione Museo Antonio Ligabue e il Comune di Gualtieri (RE).

 

INFORMAZIONI UTILI

Biglietti:

  • Intero: euro 10,00

  • Ridotto: euro 8,00 (over 65, giovani dai 18 ai 25 anni, minori dai 6 ai 17 anni)

  • Gratuito: bambini fino a 5 anni, portatori di handicap e loro accompagnatore, giornalisti nell’esercizio delle loro funzioni

Orari:

  • Da martedì a domenica 9-19. La biglietteria chiude alle 18,30

Dove:

Musei Civici agli Eremitani di Padova

Sito:

Musei Civici agli Eremitani

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

MOSTRA “DONNE CORAGGIOSE” DEL PROGETTO OPUS MAGNUM A PADOVA

La mostra “Donne coraggiose” del progetto “Opus Magnum” sarà a Padova dall’8 al 24 marzo.

L’Associazione Xearte e l’Associazione culturale Manuel Carrión di Venezia presentano la mostra “Donne coraggiose” del progetto “Opus Magnum”, ideato dall’artista ecuadoriano Manuel Carrión.

L’inaugurazione avverrà venerdì 8 marzo alle ore 18.00 presso la Porta S. Giovanni a Padova, mentre la mostra sarà visitabile dall’8 al 24 marzo.

Nel dettaglio, il progetto si compone di piccole opere di 10x10cm, realizzate su tessere quadrate distribuite a persone di tutte le età, che si sono espresse, con qualsiasi tecnica artistica, ispirate da DONNE CORAGGIOSE famose (o non) della storia dell’umanità.

Questa tematica è stata scelta per portare energia femminile a questa grande opera, per sensibilizzare l’importanza e il ruolo della donna nel mondo.

Sono eccezionalmente presenti in mostra già più di 2000 tavolette realizzate da altrettanti artisti di moltissime Associazioni di Artisti, di Scuole e Licei d’Arte, di Istituti di cura per anziani e disabili, e di persone della Comunità Sociale.

All’inaugurazione presenterà l’Assessore alla Cultura Andrea Colasio e saranno presenti la Presidente dell’Associazione ALICE per i DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare) e La Presidente della Cooperativa Nuova Idea Claudia Belpiano.

 

Il progetto

L’Opus Magnum è il mosaico dell’Umanità che dovrà raggiungere le 65.536 persone per trasmettere i valori di uguaglianza, comunità, integrazione e umanità, per cui tutti possiamo essere artisti e contribuire ad un mondo più bello nel quale la cultura diventi protagonista.

L’opera è in progress perciò chi volesse partecipare è invitato a farlo per tutto il periodo e gli orari di apertura della mostra portando una sola tavoletta a testa, di 10x10cm, ispirata al tema “Donne Coraggiose”.

 

INFORMAZIONI UTILI

  • Date: 8-24 marzo 2019
  • Orari: venerdì-sabato-domenica dalle 16.00-19.00
  • Prezzo: ingresso libero

 

Per maggiori dettagli consultare:

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

MOSTRA “MITI E UTOPIE”

Dal 15 febbraio sarà possibile visitare la mostra “MITI E UTOPIE” dedicata all’artista cubano Lorenzo.

Dal 15 febbraio al 2 marzo 2019 avrà luogo la mostra “MITI E UTOPIE” dedicata all’artista cubano José Luis Lorenzo Díaz, meglio noto come Lorenzo (1976, Pinar del Río, Cuba).

In particolare, il 15 febbraio si terrà l’inaugurazione con Aperitivo ArtistiCo a partire dalle ore 18.00 con la partecipazione straordinaria dell’artista cubano.

Il lavoro di Lorenzo è caratterizzato dall’uso della materia naturale, a volte di natura scatologica. Il suo utilizzo di sangue, sterco animale, materiali riciclati, terra, iuta, tronchi di palma, gli permettono di riflettere sugli aspetti precari della vita e della produzione artistica. I suoi dipinti, infatti, sono sempre intensamente drammatici e di alto valore simbolico.

L’esposizione sarà presentata dall’associazione QueenArtStudio Centro Culturale Artistico Internazionale con il patrocinio della Cultura di Padova.

INFORMAZIONI UTILI

  • Giorni di apertura: da martedì a sabato
  • Orari: dalle ore 16.30 alle 19.30
  • Ingresso: LIBERO
  • Indirizzo: Riviera Tito Livio, 75
Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail