Archivi tag: cucina

COPPA DEL MONDO DI CUCINA A CORTINA

Coppa del Mondo: la “valanga azzurra” dei ristoratori di Cortina.

A Cortina tutto è pronto per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile che si terrà dal 18 al 20 gennaio. Ma oltre alle gare sulla neve, c’è un altro grande spettacolo che si prepara ad andare in scena.

I protagonisti, in questo caso, non saranno gli atleti, ma i ristoratori che prenderanno parte alla Coppa del Mondo in ambito culinario.

L’appuntamento avrà luogo presso l’Audi Cortina Lounge, la tenda VIP allestita nella nuova Finish Area di Rumerlo, dove il team degli Chef di Cortina sarà operativo a partire dalle ore 8.30.

La “valanga azzurra” della ristorazione ampezzana nasce spontaneamente circa 10 anni fa, unita dall’amicizia, dalla stima reciproca e dal desiderio di tornare a una cucina fatta di passione e divertimento, come spiegano Fabio Pompanin e Alessandra Bocus, referenti e responsabili del team per il progetto.

Partecipano all’evento Al Camin, Rio Gere, Tivoli, Lago Scin, Ristorante Ariston, Da Aurelio, Baita Fraina, Lodge Alverà, Pasticceria Alverà, Embassy Cortina, Pasticceria Ghedina, La Corte del Lampone e SanBrite.

Valerio Giacobbi, A.D. della Fondazione Cortina 2021, afferma che la scelta di affidare un biglietto da visita così importante come la proposta della ristorazione agli chef di Cortina, nasce dalla volontà di valorizzare le eccellenze del territorio attraverso una cucina capace di raccontare la storia e le tradizioni locali.

 

Le proposte

L’Audi Cortina Lounge, con la sua terrazza panoramica affacciata sul percorso di gara, offre a chi desidera vivere l’esperienza della Coppa del Mondo da protagonista una sala con tavoli a cui sedersi e un menù “a dieci mani”. Gli ospiti saranno guidati in un viaggio attraverso cinque entrées, ognuna delle quali realizzata dagli chef dei ristoranti del team.

Il buffet, coordinato dai ristoratori ampezzani insieme all’azienda Dettagli, vede un’offerta continua dalla colazione (8.30-10.30) all’aperitivo (10.20-12) fino al pranzo. Ma la vera sorpresa di questa edizione è il fatto che nell’Audi Cortina Lounge si potrà pranzare come nei migliori ristoranti di Cortina, un territorio ricco di realtà che da anni investono nell’eccellenza.

A cura del gruppo ristoratori anche la colazione presso la Tenda Atlete e il pranzo per i giornalisti del Media Center: formule veloci che puntano sulle eccellenze.

Un’ulteriore novità della Coppa del Mondo 2019 è il Cortina 2021 Dinner Party al Ristorante Lago Ghedina. L’appuntamento, sabato 19 gennaio ore 20.00 (ingresso con biglietto, info e prenotazioni: Eventi Cortina), ha lo scopo di unire e celebrare le due anime di Cortina, quella glamour e quella sportiva.

 

Contatti

OMNIA Relations | Comunicazione progetti speciali Fondazione Cortina 2021

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Rifugi a Cortina

NOVITÀ E CURIOSITÀ SUI RIFUGI DEL COMPRENSORIO DI CORTINA

Benessere, scenari mozzafiato, prelibatezze culinarie, glamour e tradizione. Ecco tutte le novità, dagli après-ski alle albe, sulle Dolomiti.

I rifugi del comprensorio di Cortina d’Ampezzo (BL) rappresentano un’occasione preziosa per entrare in contatto con l’anima più autentica della località. Ecco le novità della stagione invernale 2018-2019.

RIFUGI GOURMET

Proprio sulle piste raggiungibili da Socrepes quest’anno aprirà lo Chalet Tofane per tutti coloro che vogliono assaporare la cucina dello chef Graziano Prest, accompagnata dagli abbinamenti del sommelier Kristian Casanova.

Nuovo anche il Masi Wine Bar al Col Druscié. Il locale offrirà piatti gourmet e proposte di qualità che spaziano dalle cene a lume di candela agli aperitivi in quota. Il vicinissimo e storico rifugio Col Druscié  organizzerà un grande classico come le Astrocene. Dopo la cena e l’aperitivo in terrazza, visita all’osservatorio Helmut Ullrich, per ammirare la magia del cosmo.

La Capanna Ra Valles, alias “la pizzeria più alta delle Dolomiti”, propone l’esperienza dell’alba tra le montagne per ammirare le prime luci dell’aurora e fare colazione con prodotti freschi del territorio. “Ciaspe e gusto”, invece, include un aperitivo, una ciaspolata al chiaro di luna e infine una cena al ristorante del rifugio.

Il Rifugio Faloria, a quota 2.123 metri, si rinnova completamente nello staff, nel menù e nelle proposte, tra gustose tentazioni e vapori profumati della sauna wellness. In cucina la griglia è sempre la protagonista, ma le carni alla brace rivaleggiano con i piatti della tradizione.

Il rifugio Fedare, il rifugio Angelo Dibona e il rifugio Pezié de Parù sono i “balconi” panoramici della zona. Lì vengono offerte specialità gastronomiche della tradizione locale, dai classici casunziei ai canederli, dal gulasch di vitello allo strüdel.

ESPERIENZE DI MONTAGNA

Al rifugio Scoiattoli l’8 e il 28 dicembre tornerà il Winter Tour CÎROC, con dj set, musica e un free cocktail corner tutto da scoprire. Quanto al rifugio Averau, parteciperà, domenica 9 dicembre, a “Krampus in pista”, originale festa in compagnia dei diavoli della tradizione ladina e tirolese. Entrambi i rifugi possono essere raggiunti comodamente con gli sci, in seggiovia e anche a cavalcioni di una motoslitta, su prenotazione.

Al rifugio Col Gallina si possono scoprire i luoghi della Grande Guerra e visitare gli avamposti militari e le postazioni restaurate insieme a una guida alpina. Un percorso con le ciaspole ai piedi adatto anche per i bambini.

Da non perdere il paesaggio unico che circonda il rifugio Col de Varda, sopra al lago di Misurina, che offre un panorama che spazia dalle Marmarole al Sorapiss, dalla Marmolada alle Tofane, al Cristallo fino alla Torre dei Scarperi di Sesto.

Fonte: OMNIA Relations

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail