nuovo libro della buonanotte hotel due torri

VERONA, DUE TORRI HOTEL: IL NUOVO “LIBRO DELLA BUONANOTTE”

Aneddoti, storie, racconti di viaggio e itinerari alla scoperta di Verona: è il regalo che i clienti del Due Torri Hotel troveranno direttamente in camera. La collana “Libri della Buonanotte” si arricchisce di un nuovo titolo: “Urbs picta”.

Natale è alle porte, è tempo di pensare ai regali: il Gruppo Duetorrihotels ha già in mente una sorpresa, che i clienti dei suoi Luxury Hotel potranno trovare comodamente in camera. Sono stati pubblicati gli ultimi titoli dei “Libri della Buonanotte”, appartenenti alla collana editoriale realizzata da Edizioni Minerva: ognuno è dedicato a una delle città d’arte dove il Gruppo è presente, Bologna, Verona, Firenze e Genova e per la prima volta anche Milano.

I “Libri della Buonanotte” sono un’esclusiva Duetorrihotels: preziose occasioni per entrare in contatto con aspetti meno noti, curiosità, punti di vista e idee che permettono di stringere un legame più autentico con la città: un soggiorno negli hotel del Gruppo diventa così un’esperienza a tutto tondo, un’immersione in un contesto artistico e storico unico. Gli hotel sono ospitati a sua volta all’interno di edifici di grande raffinatezza e palazzi storici ricchi di opere d’arte e dettagli esclusivi, anche grazie ai progetti di rinnovamento e recupero avviati da Duetorrihotels.

I “Libri della Buonanotte”, in italiano ed inglese, regalano un momento di scoperta privilegiato. E così possiamo riconoscere le pitture murali e gli affreschi nel borgo di Verona, uno degli aspetti meno noti e affascinanti della città, attraverso “urbs picta”.

Il progetto editoriale ha già dato alle stampe altri Libri della Buonanotte, che anno dopo anno accompagnano il sonno degli ospiti degli hotel.

Due Torri Hotel*****, Verona: l’esplosione di bellezza delle pitture murali

Non tutti sanno che Verona viene chiamata, tradizionalmente, “urbs picta”, cioè “città dipinta”: merito del ricchissimo patrimonio di antiche pitture murali, interne ed esterne, che la trasformano in una galleria d’arte. Nelle cronache dei secoli scorsi i viaggiatori forestieri raccontavano la meraviglia suscitata dalle facciate affrescate. Erano centinaia le case che ostentavano decorazioni, talora molto semplici, altre volte più elaborate: addirittura, nel Cinquecento, questa pratica era comune in tutti i ceti sociali e in tutti i quartieri cittadini.

Uno degli esempi migliori sono le Case Mazzanti, in piazza Erbe, tra i palazzi più antichi della città. Un passato che rivive e ritrova i suoi colori grazie a “Urbs picta”, scritto da Maria Teresa Ferrari: un volume che appartiene alla collana dei Libri della Buonanotte di Edizioni Minerva, e che gli ospiti del Due Torri Hotel, 5 stelle scaligero, avranno il piacere di trovare come dono di Natale.

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi

Scrivi il primo commento!

avatar
500