Archivi tag: sostenibile

OSLO: DAL 1° GENNAIO SOLO BICI E PEDONI PER IL CENTRO STORICO

La sindaca Borgen ha annunciato lo stop totale alla circolazione delle auto nel centro storico di Oslo.

Oslo,la capitale della Norvegia, è pronta: dal primo gennaio 2019 circoleranno nel centro storico solo biciclette e pedoni.

Oslo sarà la GREE CAPITAL europea. Essa è riuscita a risolvere uno dei problemi maggiori comuni ad ogni stato:l’inquinamento e il traffico. Per arrivare a ciò ha elaborato dei piani che incentivano l’uso di biciclette e di veicoli elettrici e ha ampliato ulteriormente la sua rete di trasporti pubblici. Ma Sopratutto, vi saranno anche vantaggi ed incentivi sostanziosi per l’utilizzo di questi mezzi.

Perciò è divieto a tutti i veicoli con emissioni di muoversi nel centro della città a partire dal 2019.Questa è una delle misure attivate per il ripristino degli spazi pubblici della città e per il miglioramento degli standard di vita. Lo stato norvegese,infatti, è consapevole della sua ricchezza patrimoniale e sente il bisogno di preservare gli spazi naturali.

Oslo,inoltre, ospita molte delle istituzioni culturali più prestigiose del Paese. Per questo cerca sempre di trovare delle proposte per promuovere gli spazi verdi della città.

Allora,la commissione europea è pronta per premiare la capitale come “GREE CAPITAL of Europa”. Questo premio è il risultato di anni di lavoro nello sviluppo di tecnologie e innovazioni green che consentono alla città di raggiungere obiettivi sostenibili. Oslo è riuscita a distinguersi dalle altre città grazie alla sua politica sul clima, sulla biodiversità, sui trasporti pubblici, sulla salute e sull’integrazione dei cittadini.

Infine,il massimo dell’iniziativa sostenibili punta a tagliare le emissioni del 36% entro il 2020 e del 95% entro il 2030.

Fonte

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
yes I RI

A PADOVA BRICOCENTER ORGANIZZA “YES I RI”

Dal 10 al 25 novembre Bricocenter lancia la sua nuova proposta: “Yes, I RI”

Questa campagna è fondata sul modo di vivere sostenibile. A riguardo, Padova mette in campo una serie di iniziative per riscoprire come il rispetto della salute e dell’ambiente inizia dalla propria casa e dagli oggetti che ci circondano.

Ogni persona,infatti,dovrebbe contribuire con un po’ di impegno all’equilibrio del nostro sistema. Per vivere in armonia basta relazionarsi in modo positivo con il mondo naturale che ci circonda, proteggendolo dai danni e dalla distruzione. Tutto ciò si concretizza con un’ottica di lungo periodo e efficienza nell’uso delle risorse.

A questa speciale iniziativa,quindi, partecipa anche il Bricocenter di Padova. Esso basa l’attualizzazione di “Yes I RI” su di un laboratorio gratuito.
Il progetto in questione si articola in quattro pilastri:

  • RIpara e RIsparmia
  • RIduci e RIcorda
  • RIspetta e RIpensa
  • RIcicla e RIusa.

La collettività in base a queste direttive deve ricordare il valore degli oggetti,ripensare all’ambiente che ci circonda,risparmiare e non sprecare. Questi sono principi fondamentali da condividere con tutti e facilmente adottabili nella vita quotidiana.

Se ti senti rispettoso della tua Terra o vuoi cambiare totalmente la tua persona iniziando a trasformare l’ambiente con piccoli gesti vieni a trovarci!

Fonte: Sede

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
casaclima

SEMPRE MENO HOTEL A 1 O 2 STELLE E STRUTTURE CARENTI SOTTO IL PROFILO DEL RISPARMIO ENERGETICO.

L’8 ottobre alla Fiera di Padova in occasione della Giornata dell’albergatore organizzata da CasaClima Network Padova Rovigo Venezia si è discusso di sostenibilità e di risparmio energetico nel turismo.

Con 58 milioni di presenze l’Italia è la quinta meta del turismo internazionale, dopo Francia (in testa con 75 milioni), Spagna, Stati Uniti e Cina. In fatto di sostenibilità ambientale del turismo però siamo al 37° posto dopo Paesi insospettabili come Zambia e Costarica. Il che significa che le nostre strutture ricettive sono molto carenti sotto il profilo del risparmio energetico e di altri parametri legati anche al comfort.

Nel suo intervento al convegno Hotel Welness, Martina Demattio responsabile progetti ClimaHotel e CasaClima Welcome di Casa Clima Bolzano, ha ricordato come il numero degli hotel italiani tra il 2008 e il 2016 sia diminuito di quasi 3.000 unità mantenendo tuttavia stabile il numero delle camere (circa 1.100.000); e come siano cresciuti del 46% gli alberghi a 5 stelle, del 24% quelli a 4 stelle e di 14.000 unità i B&B a fronte di un calo degli hotel da 1 a 2 stelle.

“Parlando di consumi – ha detto l’esperta – l’80% della bolletta energetica degli hotel riguarda l’energia elettrica”: ed è proprio su questo e su altri parametri che si incentra l’attenzione di chi – come CasaClima – certifica gli standard di qualità delle strutture. “Gli hotel si sottopongono ai nostri controlli in modo volontaristico per ottenere il certificato ClimaHotel al termine dei nostri controlli in cantiere nella fase costruttiva, ma anche dopo le verifiche di parametri acustici, di uso di materiali, idrici, di qualità dell’aria, di luce naturale”. In tutta Italia dopo 9 anni di valutazioni esistono solo 23 strutture che vantano la certificazione di sostenibilità ClimaHotel: capofila è il Trentino Alto Adige, mentre il Veneto ha due alberghi in provincia di Verona. Di uno di questi, l’Aqualux di Bardolino, ha parlato l’ingegner Marco Graiff dello Studio tecnico Carlini – Ingenierbüro che si è occupato di gestirne gli impianti: “Per produrre energia in modo ottimale – ha detto – l’hotel usa la geotermia “non a sonde chiuse” prelevando acqua di falda per riscaldare e raffrescare i 3 piani dell’edificio, con notevoli risparmi”. Ai lavori hanno preso parte albergatori del bacino euganeo e professionisti del settore.

Proseguono fino a domenica 14 ottobre le consulenze gratuite fornite da 19 esperti di tre province nell’area CasaClima Network Padova Rovigo Venezia del padiglione 1 di Casa su misura, con orario 16- 20 nei feriali previa prenotazione sul sito http://padova-rovigo.casaclima-network.info/it/informazione/index/1-0.html).

BIGLIETTI: Ingresso libero per le donne: il mercoledì a “Casa su misura” le donne entrano gratis; per gli altri dalle ore 16 alle 21, il biglietto è di 5 euro (nei feriali, 4 i ridotti).

Per maggiori informazioni visitare il sito: CasaClima

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Fieramilanocity

23-25 MARZO 2018: FIERAMILANOCITY PRESENTA “FA’ LA COSA GIUSTA!”. PADOVA CONTRIBUISCE A PROMUOVERE UNO STILE DI VITA CRITICO E SOLIDALE

Da venerdì 23 a domenica 25 marzo si terrà a Milano la 15ª edizione del progetto “Fa’ la cosa giusta!”, a cui parteciperà anche la provincia di Padova attraverso 6 espositori con proposte sostenibili e solidali.

Dal 23 al 25 marzo 2018 “Fa’ la cosa giusta!”, l’edizione nazionale della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, compie quindici anni. Nata nel 2004 da un progetto della casa editrice Terre di mezzo, “Fa’ la cosa giusta!” ha la finalità di far conoscere e diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale.

Fa’ la cosa giusta!” 2018 è:

mostra mercato di prodotti e servizi: scopri gli espositori iscritti nel 2017 e le sezioni espositive;

tre giorni di eventi, laboratori, incontri, presentazioni, degustazioni, spettacoli: più di 300 eventi nel Programma Culturale per tutte le fasce d’età;

occasione di relazione, formazione e scoperta per i volontari e le scuole oltre a convivialità e servizi (nursery, spazio bimbi, ristorazione).

L’edizione 2017 si è chiusa con 70000 presenze, 700 espositori, 400 appuntamenti nel programma culturale, 550 giornalisti accreditati e 2800 studenti partecipanti al progetto scuole. Quest’anno “Fa’ la cosa giusta!” si articolerà in 11 sezioni tematiche, che daranno spazio ad ambiti storici che vanno dalla moda etica e l’arredamento sostenibile a quelli più recenti come la scelta vegana e cruelty free e a temi emergenti del consumo consapevole. L’esposizione è articolata in 32000 metri quadrati di area espositiva, arricchiti da un ampio programma culturale con incontri, laboratori e dimostrazioni pratiche.

Dal territorio della provincia di Padova 6 espositori partecipano a “Fa’ la cosa giusta!” con proposte sostenibili e solidali.

L’Area Vegan presenta una nuova realtà in arrivo da Albignasego: il Barco San Pio X, un’azienda agricola fondata nel 1708 che promuove laboratori di cucina vegetale, una fattoria didattica per bambini e ragazzi e un agricampeggio. Dal proprio orto offre prodotti disidratati, preparati per risotti e vellutate, condimenti e erbe officinali e aromatiche, tutti coltivati senza pesticidi e fertilizzanti chimici, ideali anche per celiaci e vegani. In particolare, l’essiccazione di erbe e verdure avviene a basse temperature per mantenere intatte tutte le proprietà nutritive dei prodotti. In questo modo si dispone per tutto l’anno di ortaggi “freschi”, come appena colti.

Nella stessa sezione espositiva, Siqur Salute di Vigonza offre un vasto assortimento di prodotti alimentari, integratori naturali e attrezzature per la cucina salutistica come l’estrattore di succo da frutta e verdura, l’essiccatore, il germogliatore e il frantoio casalingo, a cui si aggiunge la nuova linea di creme all’argento colloidale, potente antibatterico naturale. Con il marchio Insalute si identificano le insalate coltivate con la tecnica della micorrizazione, una pratica che stabilisce una simbiosi tra microrganismi naturali e radici delle piante, per renderle più forti e permettere un migliore assorbimento dei nutrienti dal terreno.

Nella sezione Turismo Consapevole e Percorsi, l’agenzia Viaggi e Miraggi di Padova promuove il turismo responsabile, una modalità di viaggio che pone l’attenzione sulle implicazioni economiche, sociali e ambientali che la mobilità comporta. Organizza viaggi in Africa, Asia, America, Europa e Italia con l’obiettivo di avvicinarsi alla cultura di un territorio grazie agli incontri organizzati con la popolazione locale e con i portavoce di associazioni e organizzazioni locali impegnate nello sviluppo sociale ed ambientale, per conoscere e sostenere i loro progetti da vicino.

Da Este ritorna una proposta dedicata al Critical Fashion: “Ragioniamo con i Piedi” produce da dieci anni scarpe in pelle anallergica ed ecologica, comode e traspiranti, realizzate artigianalmente in Italia nel rispetto dell’ambiente e dei lavoratori. Viene utilizzato pellame bovino conciato con tannini vegetali di mimosa, castagno e quercia, minimizzando l’impatto chimico delle lavorazioni. Altri materiali impiegati sono: lino e cotone biologico, microfibra in PET che deriva da bottiglie di plastica riciclate e tessuto tecnico in microfibra certificato senza Teflon.

La sezione Il Pianeta dei Piccoli si arricchisce dei giochi etici, ecologici ed educativi di Burambole provenienti da Cadoneghe. Si tratta di burattini, bambole e altri oggetti in legno tagliati, dipinti e cuciti a mano, pensati per stimolare la creatività dei bambini. Oltre ai giochi già “pronti per l’uso”, vengono proposti anche kit interattivi per costruire e decorare il proprio modello. Per esempio, è possibile realizzare la propria burambola, ovvero una bambola con il corpo di un burattino snodabile, grazie al kit contenente le parti del corpo in legno di tiglio, il cuoio per le giunture, i colori acrilici ad acqua, il pennello, la colla, i chiodini di legno e un cartamodello per ricavare i vestitini dal tessuto riciclato del sacchetto che contiene il tutto.

Nella sezione tematica Servizi per la Sostenibilità sarà presente Banca Etica, un ente cooperativo con sede a Padova che opera secondo i principi della finanza etica e che, nella volontà di costruire un modello economico più equo, sostenibile e attento agli interessi collettivi, finanzia progetti di cooperazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e tutela ambientale. Essa rappresenta un modo di fare banca trasparente, partecipato e rivolto al bene comune.

Per festeggiare il traguardo di questo progetto l’ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori.

Fonte: Fa’ la cosa giusta!

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail