Archivi tag: pericolo

TUTTO SULLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

La legge italiana sanzione la guida in stato di ebbrezza. Mettersi alla guida dopo aver bevuto degli alcolici è dannoso.

L’effetto delle bevande alcoliche è imprevedibile. Un attimo di distrazione alla guida può costare davvero caro, sia per sé che per gli altri.

La guida in stato di ebbrezza,in Italia, è punita diversamente a seconda della percentuale di alcol rilevato attraverso l’alcoltest: maggiore è il tasso, più grave sarà la sanzione. Possiamo individuare almeno tre soglie rilevanti: la prima in cui l’automobilista non rischia nulla; la seconda che è il limite di tolleranza che prevede solamente una sanzione amministrativa e la terza soglia dove scatta il penale.

Il Tasso alcolemico

Il tasso alcolemico è fondamentale per l’irrogazione di una sanzione. Infatti, la sanzione prevista dalla legge è tanto più grave quanto più alto è il tasso alcolemico rilevato dall’alcoltest. Il tasso alcolemico è il quantitativo di alcol etilico nel sangue. Esso viene espresso in g/l (grammi per litro). Per misurare questa percentuale si utilizza un etilometro, cioè un apparecchio in grado di misurare la quantità di etanolo presente nel sangue.

L’alcoltest può avvenire tramite etilometro chimico oppure etilometro elettrico. Il primo è chiamato “test del palloncino”. L’etilometro elettronico è invece costituito da un corpo macchina, un boccaglio e un display. Per rilevare la presenza di alcool si utilizzano dei sensori di gas.

Una terza via è quella delle analisi del sangue attuata tramite il prelievo.

Quali sono le sanzioni?

Se si guida in stato di ebbrezza si rischia di incorrere alcune conseguenze negative:

  • sanzione amministrativa pecuniaria;

  • arresto e ammenda;

  • sospensione o revoca della patente;

  • confisca del veicolo.

Rispetto agli illeciti compiuti è stata creata una escalation di pene proporzionate alla gravità della condotta e delle conseguenze.

Quali sono i rischi?

Secondo il codice della strada chi guida in stato di ebbrezza rischia una sanzione solamente se il tasso alcolemico supera gli 0,5 g/l. Successivamente è punita con la sanzione amministrativa la persona a cui sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l).La soglia di rilevanza penale, invece, è leggermente più alta: 0,8 g/l. Superata questa, si rischierà addirittura l’arresto.

In quest’ultimo caso le sanzioni sono:

  • ammenda da ottocento a 3.200 euro

  • arresto fino a sei mesi;

  • sospensione della patente di guida da sei mesi a un anno.

Qualora il tasso alcolemico risulti addirittura superiore a 1,5 g/l, si avrà:

  • ammenda da 1.500 a 6.000 euro

  • arresto da sei mesi a un anno;

  • sospensione della patente di guida da uno a due anni

Cosa si rischia in caso di incidente?

Nel caso in cui chi guida in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, tutte le sanzioni sono raddoppiate. Inoltre, il veicolo interessato è sottoposto a fermo amministrativo per cento ottanta giorni. Se il conducente guidava con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, la patente gli sarà revocata.

Cosa si rischia in caso di feriti?

Se si guida in stato di ebbrezza e, oltre a provocare un incidente, si provocano anche danni a terzi, si rischia di andare in carcere.

Le pene sono aumentate nel caso in cui le lesioni colpose ( non volute) siano cagionate da chi si è messo alla guida in stato di ebbrezza: in particolare, se il tasso alcolemico è superiore a 1,5 grammi per litro (g/l).

Sanzioni più severe sono previste per coloro che esercitano per professione il mestiere di conducente. Per costoro, anche se il tasso alcolemico è ricompreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, la pena per aver cagionato colposamente lesioni personali è quella della reclusione da quattro a sette anni.

Cosa si rischia in caso di morte?

Per la morte di una persona la pena è la reclusione da due a sette anni. Le sanzioni sono aumentate nel caso in cui la morte non voluta sia dipesa dal proprio stato di ebbrezza: secondo il codice penale, chi, ponendosi alla guida di un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica cagiona la morte di una persona, è punito con la reclusione da otto a dodici anni, se il tasso alcolemico è superiore a 1,5 grammi per litro (g/l); se, invece, il tasso è ricompreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, la pena è la reclusione da cinque a dieci anni.

Anche qui vi sono sanzioni più severe previste per coloro che esercitano per professione il mestiere di conducente.

Fonte

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail