Archivi tag: Monselice

“LA MUSICA CHE NON SAI” A MONSELICE

“La musica che non sai”. A Monselice una serie di serate dedicate alla musica.

A Monselice, presso il parco Buzzaccarini, sono previste delle serate in compagnia di grandi capolavori musicali.

La rassegna è diretta da Gian Piero Mentasti, collezionista di registrazioni e musiche d’arte da oltre 50 anni, il quale propone delle serate con proiezioni di filmati a tema in cui approfondire e conoscere l’inizio della carriera, la storia e i brani di grandi artisti che hanno segnato la storia del Jazz.

SABATO 9 MARZO
Miles, Zawinul, Jarrett, Corea: rock e jazz anni Settanta

Negli anni Settanta nacque e prosperò una musica che era contaminazione di Jazz e Rock. Ne furono creatori, ispiratori e protagonisti Miles Davis (tromba), Joe Zawinul, Keith Jarrett e Chick Corea (pianisti).

VENERDì 22 MARZO
Una, dieci, cento storie: I Messengers di Art Blakey

Una delle formazioni più longeve che si ricordino è stata, a buon diritto, quella dei JAZZ MESSENGERS, il quintetto del batterista Art Blakey. Fu fondata nei primissimi anni cinquanta e arrivò ai novanta rimanendo attiva ed efficiente per oltre quarant’anni. In essa si avvicendarono autentiche stelle del jazz, come Donald Byrd, Art Farmer, Benny Golson, Lee Morgan, Freddie Hubbard, Bobby Timmons e Wayne Shorter. Pur essendo una, la storia del gruppo è anche quella di tutti i numerosi grandi artisti che ne hanno fatto parte, per cui le storie sono tante (dieci, cento…).

 

INFORMAZIONI UTILI

  • Ingresso libero
  • Ore 19.30 è possibile cenare presso la pizzeria del Parco
  • Inizio serata: ore 21.30
  • Per prenotazioni: tel. 345 8779091

 

Fonte

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

“M’ILLUMINO DI MENO” A VILLA PISANI DI MONSELICE

“M’illumino di meno” a Villa Pisani in occasione dell’inaugurazione della Mostra Internazionale dell’Illustrazione per l’Infanzia “La Fiaba è Servita!”.

Anche Villa Pisani di Monselice aderisce a “M’illumino di meno”, la giornata sul risparmio energetico organizzata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar Radio2.

Venerdì 1 marzo 2019 alle 20.00, sarà occasione per un’anteprima speciale della Mostra Internazionale dell’Illustrazione per l’Infanzia di Sarmede “La Fiaba è Servita!”, un percorso espositivo di 75 illustrazioni tratte da libri che parlano di cibi fantastici per nutrirsi di racconti, poesie, filastrocche.

La mostra aprirà ufficialmente al pubblico dal 2 marzo al 7 aprile 2019, ma per questo venerdì verrà creata un’occasione intima, per offrire un assaggio esclusivo della mostra in anteprima assoluta. Una voce recitante accompagnerà il pubblico nella penombra dell’atmosfera magica della Villa illuminata a lume di candela, e svelerà alcune illustrazioni esposte e alcune delle fiabe ad esse collegate. Il percorso guidato sarà curato da Zagreo – Associazione Culturale.

 

PROGRAMMA COMPLETO

Sabato 2 marzo
ore 16.00 – laboratorio del gusto (per piccoli e grandi di tutte le età)
La leggenda del liquido d’oro a cura di Slow Food Veneto.

Un viaggio dagli albori ai giorni nostri, alla scoperta dell’olio extravergine d’oliva, simbolo della dieta mediterranea.

Domenica 3 marzo
ore 16.00 – laboratorio (dai 3 ai 99 anni)
Dall’orto al quadro a cura di Chiara Veronesi.

Un laboratorio sensoriale per dipingere con frutta, verdura ed erbe aromatiche. I colori usati si formeranno magicamente di fronte ai nostri occhi, perché la natura ci ha donato tutto. Uno spunto per riflettere sulle materie prime e sul loro riutilizzo fantasioso, fino ad arrivare alla creazione di un “libro naturale d’artista”.

Martedì 5 marzo
ore 15.30 – proiezione Piovono polpette di Phil Lord e Chris Miller– 2009, USA, 90’

Per salvare la cittadina di Swallow Marina da un momento molto difficile, un inventore costruisce un macchinario in grado di trasformare l’acqua in cibo.

Sabato 9 marzo
ore 16.00 – laboratorio del gusto (per piccoli e grandi di tutte le età)
Merenda per principi e principesse a cura di Letizia Bonamigo di Slow Food Veneto.

Appuntamento per adulti e bambini per il recupero delle buone abitudini; alla scoperta dei trucchi nella preparazione dei piatti con una inedita e piacevole caccia alla ricerca dello zucchero nascosto.

Domenica 10 marzo
ore 11.00 – laboratorio (per piccoli e grandi dagli 8 ai 99 anni)
W la pappa col pomodoro! Manifesti di parole, immagini e un pizzico di colla a cura della libreria per ragazzi Pel di Carota.

L’illustratore e designer Guido Scarabottolo, nel suo “Manifesto sbagliato” (Vànvere edizioni) ci ha insegnato a progettare dei manifesti. Oggi, per dichiarare i propri diritti, emozioni, consigli o proclami, in fatto di cibo (e poesia) decliniamo questa attività in ambito culinario.

ore 16.00 – lettura e laboratorio (per piccoli e grandi dai 5 ai 99 anni)
Macedonia di melone e pera, tra Frosinone e Voghera a cura della libreria per ragazzi Pel di Carota.

Viaggio attraverso il cibo, l’Italia e Gianni Rodari (aspettando il centenario del 2020!). Il gelato in Piazza Maggiore a Bologna, il panettone a Milano, un po’ di cioccolato di Barletta… lo stivale dello scrittore per ragazzi più conosciuto al mondo è tappezzato di alimenti tra i più prelibati. Lettura/laboratorio di carto-ricette poetiche da spedire a mittenti golosi!

Sabato 16 marzo
ore 16.30 – proiezione 
Wall- E di Andrew Stanton – 2008, USA, 97’

Su un pianeta abbandonato dall’umanità, il solitario e sensibile robottino Wall-E si innamora perdutamente di un drone sbarcato nella discarica dove vive.

Domenica 17 marzo
ore 15.30 (1° turno) ore 17.00 (2° turno) – laboratorio
I Verdurattini
a cura de Le Buone Abitudini-Despar.
dai 5 agli 8 anni

I bambini, sotto la guida esperta di Lucia Osellieri, educatrice e artista di teatro, realizzeranno un burattino legato al mondo dei vegetali e scopriranno come usarlo teatralmente, come muoverlo e dargli voce.

I genitori, al contempo, avranno la possibilità di incontrare il pedagogista, Luciano Franceschi, alla scoperta di nuovi modi per giocare con i propri figli.

Sabato 23 marzo
ore 16.30 – proiezione 
Wallace e Gromit – La maledizione del coniglio mannaro di Nick Park e Steve Box – 2005, Gran Bretagna, 94’

Wallace e Gromit devono affrontare un terribile coniglio mannaro affamato di verdure e salvare l’annuale Concorso della Verdura Gigante.

Domenica 24 marzo
ore 16.00- lettura animata (dai 4 ai 10 anni)
Re Sputino Mai Contento e il segreto del mangiar sano a cura di Terracrea, in collaborazione con Far Magia.

Un improbabile supereroe compirà un viaggio nei cinque continenti per trovare cibi nuovi e gustosi da offrire a Re Sputino. Musica, gag comiche e un bel messaggio su come alimentarsi correttamente per una animazione coinvolgente e interattiva.

Sabato 30 marzo
ore 16.00 – lettura animata (dai 4 agli 8 anni)
L’asino d’oro e il bastone castigamatti narrazione a cura di Romina Ranzato di Barabao Teatro, in collaborazione con Libreria Fahrenheit.

Il divertentissimo racconto tratto dalla fiaba dei Fratelli Grimm L’asino d’oro e il bastone castigamatti allieterà bambini ed adulti in un susseguirsi di mirabolanti vicende che coinvolgeranno i protagonisti di questa storia.

Domenica 31 marzo
ore 16.30 – proiezione Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart – 1971, USA, 100’

Charlie e suo nonno vincono un giro gratuito nella meravigliosa fabbrica di cioccolato del misterioso fabbricante di dolci Willy Wonka.

Sabato 6 aprile
ore 16.00 – lettura animata e laboratorio (dai 3 ai 6 anni)
Non è la solita zuppa a cura dell’associazione Melià.

Che cos’è così delizioso, rende così forti, giganti, gentili e belli? La famosa zuppa della strega Sgranocchia! Attraverso la lettura animata di Una zuppa cento per cento strega di Simon Quitterie e tanti piccoli giochi, ci immergeremo nel magico mondo della strega Sgranocchia.

Domenica 7 aprile
ore 16.00 – laboratorio (dai 3 agli 8 anni)
A merenda con le api a cura di Silvia Bertazzo de La Bocalina.

Il mondo delle api è avvolto sempre da un grande mistero. Scopriamolo attraverso un percorso sensoriale, conoscendo l’ape non solo a parole ma a fatti. Come? Semplice attraverso i nostri sensi, perché l’universo delle api lo si può vedere, ma anche annusare, ascoltare e toccare.

 

INFORMAZIONI UTILI

Orari

  • La mostra rimarrà aperta dal 2 marzo fino al 7 aprile 2019.
  • Dal lunedì al venerdì: 8.30/17.30
  • Sabato e domenica: 10.00/13.00 – 15.00/19.00

 

Biglietto mostra

  • Biglietto intero: 4€
  • Biglietto ridotto (studenti universitari, over 65, possessori di tessera EMM e bambini dai 6 ai 12 anni): 3€
  • Bambini sotto i 5 anni: ingresso libero

 

Biglietto laboratori

  • 3 € o gratuito con biglietto della mostra
  • Il laboratorio I Verdurattini è gratuito
  • La PRENOTAZIONE ai laboratori è obbligatoria

 

Biglietto proiezioni

  • 2 € o gratuito con il biglietto della mostra

 

Per prenotare:

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

A MONSELICE LA XXXIII GIOSTRA DELLA ROCCA TRA MEDIOEVO ED EMOZIONE

Monselice, cittadina che conta quasi 18mila abitanti, conserva un’affascinante tradizione: la Giostra della Rocca.

Storico palio medievale nel quale le nove contrade gareggiano tra di loro in varie competizioni e sfilano in costume, rievocando il transito dell’imperatore Federico II di Svevia nel 1239. Le rurali mura monselicensi fanno da sfondo alla manifestazione, conferendo un carattere puramente epocale alla città. Il palio offre ai numerosissimi visitatori e ai cittadini un assaggio degli usi e costumi di tempi lontani. Bambini, anziani e adulti partecipano all’articolata Giostra della Rocca che, ogni anno, attira sempre più curiosi per assistere alla rievocazione medievale. Quest’anno si svolge dall’1 al 16 settembre animando Monselice.

Come da tradizione, durante la prima domenica del mese, si assiste al Torneo di Scacchi: un’affascinante gara che vede come protagonisti dei figuranti in costume, tra i quali grandi maestri nazionali ed internazionali. La finale si svolge il giovedì successivo per decretare il vincitore della competizione.

Nella seconda domenica le vie del centro vengono allestite con artigianali stand enogastronomici in cui ogni contrada rappresenta gli antichi mestieri che la contraddistinguono da secoli. Nello stesso giorno si svolgono suggestive competizioni che impegnano le “squadre” monselicensi: la gara degli arcieri, la staffetta e la gara delle macine. Le sfide si disputano nel cosiddetto Campo dei Giochi.

Nella sera del terzo giovedì la Tenzone anima la piazza centrale in una sfida tra i tamburi delle nove contrade che si esibiscono in coreografie generando un tripudio di suoni e maestria.

La giornata conclusiva del palio si svolge la terza domenica di settembre con il Grande Corteo Storico: sfilata finale con oltre 2mila figuranti. Il pubblico presente resta strabiliato ogni anno dai protagonisti in costume, i quali attraversano le principali strade cittadine. Nel pomeriggio si giunge alla famosa e attesissima giostra equestre denominata “Gara della Quintana“. In questa competizione 18 cavalieri muniti di lancia devono riuscire ad infilzare tre anelli servendosi di notevole precisione. La contrada che vince la Quintana si aggiudica il titolo di vincitrice finale della Giostra della Rocca annuale di Monselice. La manifestazione si conclude con lo spettacolo pirotecnico de “Incendio della Torre”.

Il connubio di gare, sfilate, musica e giochi fa del palio monselicense un’autentica esperienza da vivere ogni anno come se fosse sempre la prima volta.

Asia Galvani

Per maggiori informazioni sul programma:

sito web: Comune di Monselice  e-mail:  info@monseliceturismo.it

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail