Archivi tag: modello 730

ADICO RIPROPONE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E COMPILAZIONE DEL MODELLO 730

Adico ripropone a grande richiesta il servizio di assistenza e compilazione del modello 730. Primo appuntamento sabato 13 aprile.

Dopo il grande successo degli scorsi anni, anche per il 2019 Adico propone il servizio di assistenza alla compilazione del modello 730, ma con una grande novità legata ai provvedimenti introdotti dall’attuale governo.

L’associazione, infatti, seguirà anche le pratiche di coloro che intendono richiedere il reddito di cittadinanza, misura contro la povertà che necessita di requisiti ben precisi.

 

Gli appuntamenti

Gli appuntamenti sono fissati al sabato, dalle 9 alle 13. I primi sono programmati ad aprile, precisamente il 13 aprile e il 27 aprile.

Tutti i soggetti che necessitano del servizio possono accedervi, siano essi soci o non soci.

Per chi ha già utilizzato il servizio di Adico lo scorso anno non è necessario che porti i 730 degli anni passati, mentre chi lo utilizza per la prima volta deve presentare anche il modello 730 del 2018.

Ai pensionati verrà scaricato il CUD direttamente nella sede dell’associazione.

 

Prenotazioni

Gli appuntamenti vengono fissati contattando la segreteria dell’Adico, preferibilmente la mattina, dal lunedì al venerdì (orario 9-13 e 15-19). Numero di telefono: 041-5349637.

 

Documentazione necessaria

E’ necessario portare sia la documentazione originale che fotocopiata. L’associazione terrà solo le fotocopie, NON verranno ritirati documenti originali.

Per conoscere nel dettaglio quali sono i documenti da presentare, consultare il sito Associazione Difesa Consumatori

 

Fonte: Adico

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

CONSIGLI DI ADICO PER DIFENDERSI DAGLI ERRORI DEL CAF PER IL MODELLO 730

Da tutta Italia persistono le segnalazione relative ad errori commessi dai Caf nella presentazione del modello 730 o di altri modelli.

Si parla di errori nella compilazione del modello 730 che possono provocare un danno economico al contribuente o che potrebbero determinare una sanzione da parte dell’Agenzia delle Entrate. Adico fornisce alcuni consigli per affrontare questo tipo di situazioni.

Anzitutto, come spiega Carlo Garofolini presidente dell’Adico “è importante scegliere bene il Caf a cui ci si rivolge. Deve essere autorizzato e riconosciuto ufficialmente, altrimenti si rischiano tante brutte sorprese”. In secondo luogo, continua il presidente, “prima di procedere con la presentazione della relativa documentazione, consigliamo di chiedere agli operatori del Caf se abbiano una copertura assicurativa, che tra l’altro dovrebbe essere obbligatoria, e con quale compagnia sia stata stipulata. Volendo si può provare a chiederne pure gli estremi”.

Se il Caf commette un errore, il contribuente può intervenire?

“Nel caso in cui si venga sanzionati dall’Agenzia delle Entrate – afferma il presidente dell’Adico – bisogna ricordarsi che more e sanzioni sono a carico del Caf stesso. Gli importi che non sono stati pagati per l’errore degli operatori del centro di assistenza fiscale, invece, sono a carico del contribuente.”

E in caso di perdita di agevolazioni, quindi sbagli per i quali si subisce un danno economico?

Un esempio di questo sta nella retta dell’asilo nido oppure della perdita della Naspi, indennità di disoccupazione. “In questi casi consigliamo prima di tutto di contattare il proprio Caf – suggerisce Garofolini – per capire come mai sia stato commesso lo sbaglio e per chiedere di attivare l’assicurazione. Nel caso di risposta negativa bisogna rivolgersi a un esperto per redigere una diffida che spesso raggiunge l’obiettivo che ci si è prefissati”.

Fonte: Adico

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
modello 730

SABATO 26 MAGGIO 2018: ADICO E IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AL MODELLO 730

Il 26 maggio 2018 sarà il penultimo giorno disponibile per usufruire del servizio di assistenza alla compilazione del modello 730 proposto da Adico, mentre il 9 giugno si svolgerà l’ultimo appuntamento.

Sabato 26 maggio 2018 si svolgerà il penultimo appuntamento con il servizio di assistenza alla compilazione del modello 730  (dichiarazione dei redditi) proposto da Adico con posti disponibili molto limitati, come quelli per sabato 9 giugno. Anche quest’anno il servizio sta avendo un grandissimo successo e una grande affluenza per beneficiarne: meglio affrettarsi, quindi, e prenotare subito l’appuntamento per non rischiare di esserne tagliati fuori.

Rispetto al 2017 possiamo riscontrare alcune novità, sostanzialmente due. Innanzitutto, chi ha già utilizzato il servizio di Adico lanno scorso non deve portare i 730 degli anni passati mentre chi lo utilizza per la prima volta deve presentare anche modelli del 2015 e del 2016. La seconda novità riguarda i pensionati, ai quali verrà scaricato il CUD direttamente in sede Adico. Il servizio è rivolto a tutti i soggetti che lo necessitano, siano essi soci o non soci e si svolgerà nella sede dell’Adico, in via Volturno 33 a Mestre.

I prossimi appuntamenti sono sabato 26 maggio e sabato 9 giugno 2018 ed è vivamente consigliato prenotare un appuntamento per essere sicuri di avere il posto assicurato. Gli appuntamenti vengono fissati contattando la segreteria dell’associazione, preferibilmente la mattina dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 al numero di telefono 041-5349637 o consultando il sito www.associazionedifesaconsumatori.it. È inoltre necessario portare sia la documentazione originale che fotocopiata.

Documentazione necessaria:

  • Delega per l’accesso alla dichiarazione

  • Copia documento di identità e codice fiscale

  • Copia dichiarazione redditi anno precedente e ricevute Irpef per acconti pagati

  • Stato famiglia in carta semplice o autocertificazione della composizione familiare, o dichiarazione che non è intervenuta alcuna variazione rispetto alla dichiarazione precedente, oltre che l’autocertificazione del domicilio per la notificazione degli atti.

  • Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio

  • Copia dei contratti d’acquisto o di vendita di terreni, fabbricati, completi di dati catastali e copia contratto di mutuo

Redditi:

  • Affitti: il totale degli affitti percepiti nell’anno 2015 suddivisi per immobile

  • Modelli Cu per redditi di lavoro dipendente, di pensione, collaborazione

  • Altri redditi: collaborazione occasionale (prospetti imponibili e ritenute effettuate)

Oneri deducibili:

  • Spese mediche, chirurgiche: prescrizione, fatture o ricevute e scontrini

  • La fotocopia degli scontrini deve permetterne la lettura completa

  • Spese mantenimento cani guida

  • Spese veterinarie

  • Interessi sui mutui ipotecari o agrari pagati nell’anno: dichiarazione della banca o un documento analogo attestante sia l’ammontare degli interessi pagati nell’anno, sia il titolo per il quale sono stati pagati tali interessi

  • Premi per assicurazione vita, infortuni e contributi previdenziali volontari

  • Polizza assicurativa S.S.N assicurazione R.C AUTO

  • Contributi e premi versati alle forme pensionistiche complementari e individuali

  • Spese per rette relative alla frequenza di asili nido

  • Spese di frequenza a corsi di istruzione secondaria o universitaria

  • Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede

  • Spese funerarie

  • Spese per assistenza personale per soggetti non autosufficienti

  • Spese per attività sportiva praticata dai ragazzi

  • Erogazioni liberali e contributi versati al Clero, Paesi in via di sviluppo, Stato, Onlus, Amministrazioni pubbliche, ecc.

  • Contributi versati per addetti ai servizi domestici familiari

  • Assegni corrisposti al coniuge (ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli) in conseguenza di separazione legale, scioglimento o annullamento del matrimonio. Oltre alle ricevute degli assegni, allegare la fotocopia dell’atto e codice fiscale del coniuge

  • Contributi consortili (consorzio bonifica)

  • Documentazione relativa alla detrazione per ristrutturazione edilizia

  • Documentazione relativa alla detrazione per interventi finalizzati al risparmio energetico

  • Contratti di locazione di immobili adibiti ad abitazione principale; contratti di locazione convenzionali ( L. n. 431 del 1998 , art.2 co 3 e art. 4 co 2e 3)

Per prenotazioni: 041-5349637

Per informazioni: www.associazionedifesaconsumatori.it

Fonte: Adico

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail