Archivi tag: libri

IL VENETO LEGGE: OLTRE 800 EVENTI NELLA REGIONE PER PROMUOVERE LA LETTURA VENERDÌ 28 SETTEMBRE

L’obiettivo dell’iniziativa Il Veneto legge è di educare alla lettura e promuovere un rapporto armonioso con i libri.

Giunta alla seconda edizione Il Veneto legge è promossa dall’Assessorato alla cultura della Regione del Veneto in collaborazione con la sezione regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Associazione Librai Italiani, il Sindacato Italiano Librai Cartolibrai e l’Istituto Regionale Ville Venete.

Famiglia e scuola sono tra i fondamentali fulcri dell’educazione alla lettura fin dalla primissima infanzia. Al fianco di questi agenti, un ruolo chiave è rappresentato dalle Biblioteche di pubblica lettura che cercano di raggiungere gran parte delle fasce di età.

Vicino alle iniziative continuative degli enti sopracitati è importante promuovere anche alcuni eventi che possano raggiungere un pubblico più ampio. Un dato a sostegno della tesi sta nel fatto che in Italia quattro su dieci leggono almeno un libro all’anno. Sono necessarie manifestazioni che possano unire la visibilità a livello sociale e mediatico, ma che diano continuità alla promozione della lettura già esistente, consolidando le abitudini di lettura dei cittadini. In Italia esiste una piccola tradizione di maratone letterarie in cui nell’arco di una giornata si legge un libro collettivamente, spesso coinvolgendo insieme attori e lettori improvvisati.

Il Veneto legge vuole partire da queste esperienze per cercare una soluzione che dia continuità all’azione simbolica della maratona del 28 settembre.

La proposta di quest’edizione è incentrata sul tema Leggere il paesaggio,facendo particolare riferimento agli autori veneti o di ambientazione veneta. Il legame con il territorio aiuta a sentirsi ancora più coinvolti in un’avventura collettiva.

Flash mob, reading al megafono, biblionight, letture animate, multimediali, itineranti e non – stop: si leggerà ovunque, in biblioteca, a scuola (dai nidi alle superiori), al museo ma anche nelle ville, nelle piazze, nelle pediatrie, nei centri per anziani.

Si tratta di un’esperienza di lettura “sociale”, nonché un coinvolgimento della collettività, attraverso l’esperienza reale di centinaia di persone coinvolte nella preparazione e realizzazione dell’evento. Un evento che ha come scopo soprattutto l’avvicinamento di più persone possibile ad un libro e alla lettura.

Per maggiori informazioni

Visitare il sito ufficiale:  http://ilvenetolegge.it/la-maratona/

Fonte: Il Veneto Legge

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La banca e il ghetto – Una storia italiana (secoli XIV-XVI)

MERCOLEDI’ 18 MAGGIO

LIBRERIA LA FELTRINELLI ORE 18:00

La banca e il ghetto sono due invenzioni italiane. Nel 1516 veniva fondato il ghetto di Venezia. Negli stessi anni, sempre in Italia, si assisteva alla nascita di un nuovo modello finanziario, destinato a grandi fortune: la banca pubblica.
Questa coincidenza non è casuale. La banca e il ghetto sono le due costruzioni complementari di una modernità che riconosce nella finanza l’aspetto più efficace del governo politico. La banca diventa in Italia, tra Medioevo e Rinascimento, un’invenzione strategica grazie alla quale le oligarchie cristiane al potere (dagli Sforza ai Gonzaga ai Medici, dal papa alle élites di Venezia o Genova) controllano direttamente lo spazio sociale che dominano.
Si crea così la possibilità di indicare come economia ‘dubbia’ quella in cui operano gli ‘infedeli’. Il prestito a interesse e le attività economiche affidate dai governi agli ebrei sono derubricate ad attività minori e non rappresentative dell’economia ‘vera’ degli stati. Questo percorso conduce alla delegittimazione progressiva della presenza ebraica in Italia e culmina con l’istituzione dei ghetti.

Editore: Laterza

laFeltrinelli Librerie
Via S. Francesco 7
Tel.: 199151173

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Padova come non l’avete mai letta alla Galleria Cavour

INCONTRO CON LAURA ORGANTE E PAOLA TELLAROLI

17 MAGGIO ORE 17:00

GALLERIA CAVOUR

Laura Organte presenterà il nuovo libro “Il giro di Padova e dintorni in 501 luoghi. La città come non l’avete mai vista”. Nella stessa serata verrà presentato anche “Misteri e storie insolite di Padova” di Paola Tellaroli. -“Il giro di Padova e dintorni in 501 luoghi. La città come non l’avete mai vista” 501 luoghi come tappe di una lunga passeggiata che attraversa Padova e i suoi dintorni partendo dal cuore della città, ancora racchiuso dalle mura cinquecentesche in cui ogni angolo riserva una sorpresa. A scandire il ritmo dei passi saranno le storie che ogni luogo, anche il più inatteso, avrà da raccontare su chi l’ha costruito, chi l’ha abitato o chi ci è passato lasciando un segno indelebile e consegnandolo per sempre alla memoria collettiva. Si resta a bocca aperta davanti alla distesa del Prato della Valle o allo splendore della pittura di Giotto, ed è facile, all’università, immaginare Galileo che svela ai suoi studenti i segreti del cielo dalla famosa cattedra di uno degli atenei più antichi del mondo, o ricordare i fasti e la grandiosità del castello carrarese al cospetto di ciò che ne rimane. Un viaggio nel tempo e nello spazio, che stupirà anche chi pensava di conoscere bene la città detta “dei tre senza”.

Laura Organte nasce nel 1986 a Padova, dove vive tuttora. È laureata in Filologia Moderna ed è giornalista pubblicista dal 2010. Ha collaborato con diverse testate locali, sul web e su carta, lavorando anche come addetta stampa e copywriter. Attualmente sta portando a termine un dottorato di ricerca presso l’Università di Padova. “Misteri e storie insolite di Padova” Padova è una città che non molti conoscono, ma che cela tesori amati e lodati nei secoli da scrittori e poeti. Paola Tellaroli, con la curiosità e l’amore per questa città che la contraddistinguono, ci propone un tour tra i suoi misteri, miti, fantasmi e leggende. Si tratta di segreti sotto gli occhi di tutti i passanti, che tra queste pagine troveranno però, finalmente, la chiave di lettura per svelarli.

Pola Tellaroli nasce a Castel Goffredo, in provincia di Mantova, nel 1986. È dottoranda in Statistica, ha vissuto in varie città, finché è casualmente approdata a Padova ed è scattato l’amore. Con la Newton Compton, ha pubblicato 101 cose da fare a Padova almeno una volta nella vita, 101 perché sulla storia di Padova che non puoi non sapere e Misteri e storie insolite di Padova.

Informazioni:

Ingresso libero

Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Tel. 049 8204528
donolatol@comune.padova.it

Fonte: Padovcultura

Condividi:

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Senti le Rane

Presentazione presso Laformadelibro di Padova, venerdì 30 ottobre, ore 18.30
PAOLO COLAGRANDE
 presenta il libro:
“SENTI LE RANE”
finalista Premio Campiello 2015
Il libro. Al tavolino di un bar, Gerasim racconta a Sogliani la storia di un terzo amico seduto poco piú in là, ed è una storia molto avventurosa. Ebreo convertito al cattolicesimo per chiamata divina, Zuckermann prende i voti e diventa “il prete bello” di Zobolo Santaurelio Riviera, località balneare di “fascia bassa”: agli occhi dei fedeli passa per un santo, illuminato, alacre e innocente. Ma un pomeriggio di fine estate, mentre intorno al suo nome diventano sempre piú insistenti le voci di miracoli, a Zuckermann si offre la visione della Romana, la figlia diciassettenne di due devoti parrocchiani. Da lí in poi, fra pallidi tentativi di espiazione, passioni e gelosie, cui fanno da contrappunto le vaneggianti digressioni di Gerasim e Sogliani – dall’Uomo vitruviano agli etologi fiamminghi, dagli asceti di Costantinopoli all’Ikea, da Rossella O’Hara all’olio di nespolo babilonese – lentamente si consuma una tragedia sentimentale che travolge l’intera comunità e trova il suo epilogo in riva a un fosso… Con una scrittura comica e pastosa, Colagrande ci racconta una storia e, insieme, il racconto che ne fa una coppia di inattendibili biografi.
L’autore. Paolo Colagrande (Piacenza, 1960) ha vinto nel 2007 il Premio Campiello Opera Prima con Fídeg, suo romanzo di esordio. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo, Kammerspiel (2008) e Dioblú (2010). Per nottetempo ha pubblicato Senti le rane nel 2015 (Finalisti Premio Campiello 2015)
 Libreria Laformadelibro
RAGIONE SOCIALE:
via XX settembre 65
35122 Padova
P.I. 04431400284
tel. 049.9817459
fax. 049.9817626
Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail