Archivi tag: Adico

BOLLETTE: ADICO E’ OSPITE DEL “GR1 ECONOMIA” DI RAI RADIO 1

Problemi sulle bollette: Adico parteciperà al GR1 ECONOMIA di RAI RADIO1.

Ogni venerdì Adico sarà ospite del GR1 ECONOMIA di Rai radio 1 rispetto all’argomento delle bollette.

Importi spropositati, doppie fatturazioni, contratti fasulli, call center assillanti, tassazione eccessiva. Sono tantissime le problematiche legate al mercato dell’energia e delle telecomunicazioni.

Nel dettaglio, Adico segue ogni settimana decine di utenti rimasti scottati dal settore delle bollette, sempre più selvaggio.

Quindi, a partire da venerdì 8 febbraio l’associazione presieduta da Carlo Garofolini sarà ospite di Rai Radio 1 all’interno del “GR1 Economia”. Sarà una trasmissione in cui i cittadini potranno intervenire con domande e quesiti tramite mail o messaggio.

Allora, l’intervento di Adico andrà ad affrontare alcuni fra i temi più “caldi” per i cittadini italiani.

Infine, gli interventi prevedono al lunedì le pensioni, al mercoledì il risparmio e al venerdì le bollette. Il programma comincerà alle 17.45 e prevede un filo diretto con i radioascoltatori.

INFORMAZIONI UTILI

Dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16:

  • e-mail di riferimento: economia@rai.it
  • Whatsapp audio al numero 335.8097742

FONTE

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

RITARDI, PACCHI SMARRITI O DANNEGGIATI: BOOM DI PROTESTE CONTRO SDA

2018 disastroso per SDA, uno dei principali corrieri utilizzati per le consegne di Amazon.

Ritardi, consegne mai arrivate a destinazione, pacchi danneggiati o bloccati in sede. Sono queste le principali cause delle contestazioni rivolte allo spedizioniere di proprietà delle Poste Italiane.

Specialmente nei giorni precedenti il Natale, numerosi clienti insoddisfatti dal servizio hanno invaso Adico di richieste di aiuto e segnalazioni, in particolare per quanto riguarda i ritardi.

Il call center di SDA si è dimostrato del tutto indifferente alle lamentele di coloro che hanno cercato di ottenere delle spiegazioni.

Il presidente di Adico, Carlo Garofalini, afferma che molti dei consumatori sostengono di aver passato a casa intere giornate in attesa del corriere. L’unico risultato è stato quello di ricevere un avviso di mancata consegna per assenza del destinatario.

Nel contratto previsto dall’azienda di spedizioni si può notare che le tutele per i destinatari dei pacchi sono minime ed estremamente limitate, soprattutto per quanto riguarda il rimborso di prodotti smarriti.

Adico, il cui ufficio legale sta seguendo personalmente decine di casi, ha intenzione di rendere sempre più severe le sanzioni nei confronti di SDA. Tutti coloro che usufruiscono del servizio di spedizione hanno infatti il diritto di essere tutelati in ogni modo possibile.

Fonte

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

DENUNCIA DEL COMPORTAMENTO DI ALCUNE OPERATRICI DELLA GE.RI

La Ge.Ri. è accusata da Adico per insolenza verso i suoi clienti

La Ge.Ri.,società che si occupa di gestione e di recupero crediti in Italia e all’estero, viene accusata di minacce verso i suoi clienti.

Il “nuovo” trattamento che può subire un cittadino se viene contattato da questa società è fatto di insolenza. Le operatrici,infatti, usano dei metodi che mettono a disagio la controparte e allora il recupero del credito diventa complicato.

Nelle telefonate il tono da persona gentile si fa presto minaccioso e può succedere che la persona contattata venga umiliata per il debito contestato.

Adico, per tutta questa situazione chiede a queste aziende di comportarsi bene con i propri clienti o ex clienti.

Come possono queste operatrici fare la predica non conoscendo nulla della persona con cui stanno parlando?” afferma il presidente di Adico, Garofolini.

Il presidente conclude dicendo che Adico è pronta a denunciare all’Autorità questi comportamenti insensibili, perché proprio in settori delicati come quello del recupero crediti, la professionalità deve essere sinonimo di pazienza e cortesia.

Fonte

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Estinzione libretti al portatore

ESTINZIONE DEI LIBRETTI AL PORTATORE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2018. IL CASO DI MESTRE.

Entro il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore devono essere estinti per le norme anti-riciclaggio.

Questo tipo di normativa è stata concepita per favorire la legalità, ma essa può anche creare disagi per le famiglie oneste. La situazione diventa ulteriormente spinosa per gli assegni privi della dicitura “non trasferibile”.

Di cosa si parla? I libretti al portatore sono una tipologia di libretti di risparmio che non sono collegati ad uno o più soggetti e potrebbero quindi essere adoperati da chiunque ne detenga il possesso.

Il caso di Mestre

Una coppia di Mestre si è affidata a Adico per un problema. La coppia detiene un libretto al portatore di due mila euro, da tempo non movimentato. Dal marzo 2012 è stato deciso che i libretti non possono contentere somme superiori ai mille euro. La coppia non è stata informata dalla propria banca, quindi non ne è venuta a conoscenza a tempo debito. Ora rischiano una multa di tre mila euro. Per l’estinzione del libretto al portatore entro il 31 dicembre, la coppia dovrà rivolgersi alla propria banca per l’operazione. A loro verrà contestata la somma nel libretto, in quanto al di sopra della soglia di mille euro consentita. Quindi la coppia dovrà lasciare allo Stato i duemila euro contenuti nel libretto e aggiungerne altri mille per non aver rispettato i limiti del 2012.

“I nostri soci sono arrabbiati soprattutto con la propria banca che non ha comunicato nel 2012 il nuovo limite per i libretti al portatore. Ora stiamo valutando come intervenire […] A noi sembra che i risparmiatori italiani abbiano subito già troppe vessazioni in questi ultimi anni. Perchè continuare a infierire, giustificando il tutto con la pur legittima lotta contro il riciclaggio?” dichiara Carlo Garofolini, presidente di Adico

Fonte: Adico

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail