Archivi categoria: Eventi Culturali

Prato della Valle-Festa-del-Recupero-e-dell'Energia-Pulita

FESTA DEL RECUPERO E DELL’ENERGIA PULITA – 1 OTTOBRE PRATO DELLA VALLE

Torna la Festa finalizzata a promuovere riuso degli oggetti, riciclaggio, energie rinnovabili e stili di vita sostenibili, domenica 1 ottobre, dalle 10 alle 19, in Prato della Valle.

La Festa del Recupero e dell’Energia Pulita si svolgerà in Prato della Valle su iniziativa di Legambiente Padova, in occasione di Puliamo Il Mondo Legambiente e della Festa provinciale del volontariato e della solidarietà, con il contributo del Comune di Padova – Assessorato all’Ambiente, sponsor tecnico AcegasApsAmga. Si ringrazia Il girasole società cooperativa sociale.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA
in collaborazione con Arci Padova e in aggiornamento su www.legambientepadova.it

dalle 10 alle 19
APERTURA STAND IN PIAZZA
Oltre 40 stand con: banchetti informativi su attività socio-ambientali, promozione del parco agropaesaggistico metropolitano, eco pesca, scambio libri, eco bar, premiamo la raccolta differenziata, truccabimbi, mercatino dell’usato, cooperazione internazionale e molto altro.

dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30
Visite gratuite all’ORATORIO DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE con i volontari di Salvalarte che, grazie alla collaborazione con l’Istituto Veneto per i Beni Culturali, apriranno un bene della città da anni chiuso e inaccessibile.
Per info contattate salvalarte@legambientepadova.it

dalle 10.30
Giocoleria e animazione con Il Geo.

dalle 12.00
Abracalam presenta CONFLUENZE
Presentazioni e dimostrazioni di teatro e danza con la partecipazione dei laboratori teatrali e coreografici dell’Associazione.

dalle ore 16.00
CONCERTO Psycodrummers
Attraverso l’uso di percussioni realizzate interamente con materiali di scarto provenienti dalla trasformazione di bidoni tank, gli Psycodrummers daranno vita a poliritmie energetiche e incalzanti, che spaziano dal funk alle ritmiche africane.

ore 16.30
Le performance del RIUSO
Ballerini di hip hop e pattinatori in rollerblade si alterneranno in performance con una tenuta particolare: gli abiti usati raccolti da Angoli di Mondo e Mani Tese Padova.

ore 17.30
PLAZOLETA DE TANGO con Tangostudio
Un angolo di Buenos Aires in Prato della Valle: esibizione di tango argentino e animazione con i maestri e i ballerini dell’associazione Tangostudio. Portate le scarpe da ballo… per una “tanda milonguera” nel cuore della città.

ore 18
DANZE POPOLARI con El Filò
L’associazione El Filo’ riproporrà i repertori di danza etnica e tradizionale ancora in uso attraverso musiche e danze capaci di coinvolgere tutti.

Per tutta la giornata sarà in funzione l’EcoBar

I nostri stand alla festa:

  • Eco Pesca: Molti oggetti recuperati pronti ad una nuova vita per l’Eco-Pesca, la pesca in cui si vince tutti. Parte del ricavato verrà destinato a sostenere il progetto del Parco Agricolo per il Basso Isonzo.

  • Stand Libri: Non il solito scambio libri. Con la collaborazione di MiLeggi lo stand si allarga: Isola del Lettore, laboratorio di riciclo con libri e fumetti (15.00), Biblioteca della Legalità, presentazione del libro “Confiscateli” e dialogo con l’autore Francesco Trotta (16.30).

  • Premiamo la raccolta differenziata: Allo stand chi risponderà ad un quiz sul corretto conferimento dei rifiuti e sui benefici della raccolta differenziata, riceverà in omaggio compost prodotto negli impianti di trattamento del rifiuto umido di Etra o le piantine offerte dalla cooperativa sociale Nuova Agricola Girasole.

  • Laboratorio di riciclo creativo: Lavagne, lampade, borse, rose.. scopri le nostre creazioni fatte con materiali di scarto.

  • Corner foto: Che cos’è per te il Parco Agropaesaggistico Metropolitano? Dillo con una foto: volti e oggetti per raccontare questo progetto di valorizzazione del territorio.

Con la partecipazione di:
AcegasApsAmga, AIEL, Altri Cieli, Altri Sapori, Angoli di Mondo, Architetti Senza Frontiere Veneto, A Sud, Associazione Biodin-Amici, Associazione Padovana Ornicoltori, Coop. Città So.La.Re., Ca’Sana – Cibo Arte Cultura, Comune di Padova – Settore Ambiente e Territorio, COOPI, Gruppo Emergency Padova, Etra, Greenpeace Gruppo Locale Padova, I giochi di Ludo, Jardin de los Niños, La Mente Comune, Lav, Legambiente Padova, Legambiente Selvazzano, Lottodognimese Padova, Mani Tese, Mi Leggi, Movimento per la decrescita Felice – circolo territoriale di Padova, Operazione Mato Grosso, Ortocorto, Osteria di Fuori Porta, Associazione Rangers d’Italia regionale Veneto, Re-future, Scout Neruda, Un ponte per…, Xena centro scambi e dinamiche interculturali, Associazione Ya Basta – Caminantes, WWF Vicenza-Padova, circolo Wigwam “il Presidio”.

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
La Fiera delle Parole

TORNA LA FIERA DELLE PAROLE CON UN’EDIZIONE PIU’ RICCA CHE MAI

La Fiera delle Parole dal 15 settembre al 8 ottobre 2017. Un percorso che parte da Montegrotto Terme e Abano Terme per poi approdare a Padova: 23 giorni per oltre 200 eventi.

E’ una magia che si ripete ogni anno la Fiera delle Parole, dove il dialogo fra gli autori e i lettori o potenziali lettori è diretto, senza filtri, “intimo”, quasi “familiare”. Spesso alle storie raccontate sulle pagine dei libri si affiancano le storie personalissime dei loro autori.

Ogni anno di più, le sale piene, l’entusiasmo e l’affetto suscitato dalla Fiera – che raccolgo in mille modi – è lì a testimoniare che l’interesse per la lettura e l’arte in generale è ancora viva. Un interesse che nel nostro piccolo cerchiamo di coltivare, anche a partire dagli incontri con le scuole, che nel nostro progetto artistico non sono una proposta di serie B, ma un momento centrale.

Mai come quest’anno il Festival è un progetto corale e mentre riprende l’esperienza interrotta a Padova dopo lo stop dell’anno scorso, fa tesoro anche dell’esperienza alle Terme del 2016. Tiene insieme Comuni diversi, esplora nuovi linguaggi, arriva alle Terme e nel cuore della città così come nelle librerie di periferia e nel territorio della cintura urbana. La presenza così numerosa dei partner presenti, ne è la testimonianza.

Come tutti i progetti “di squadra” chiede un surplus di impegno e di fatica, ma sono convinta porterà a ottimi risultati.

23 giorni, oltre 200 incontri: il programma di quest’anno è davvero significativo e propone un percorso ideale dalle Terme a Padova, in continuità.

Ci saranno i grandi nomi del panorama culturale nazionale, le voci emergenti e autori internazionali di grande interesse.

Fra i punti di forza della Fiera delle Parole, la capacità di “tenere insieme” i grandi editori e gli indipendenti, ma anche di catalizzare l’attenzione di un pubblico di lettori affezionati e di persone che si avvicinano per la prima volta al mondo della letteratura.

L’ampiezza della rete delle collaborazioni di quest’anno è la migliore premessa per un’ulteriore crescita qualitativa – e in termini di indotto – della proposta nelle prossime edizioni…

Bruna Coscia
Direttore artistico de La Fiera delle Parole

Qui puoi trovare tutti i nostri eventi in ordine di data e ora.

Il programma di Padova (3-8 ottobre) è in via di perfezionamento e verrà pubblicato entro pochi giorni.

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
riprogrammazione lavori riemersione Zairo

RIPROGRAMMAZIONE DEI LAVORI PER LA RIEMERSIONE DEL TEATRO ROMANO IN PRATO DELLA VALLE

Prosciugamento della Canaletta in Prato e riemersione del teatro romano: i lavori sono iniziati, ma è necessaria una riprogrammazione delle attività archeologiche a settembre.

Le attività di prosciugamento della canaletta dell’Isola Memmia per la messa in luce dei resti del teatro romano, avviate nei primi giorni del mese di Luglio, hanno permesso di acquisire elementi informativi sul particolare assetto del fondale, che si è rivelato irregolare, permeabile e ricoperto di una quantità di detriti e fanghi di entità superiore ad ogni aspettativa.

Questi dati hanno suggerito di operare attraverso azioni mirate allo sbarramento delle acque diverse da quelle inizialmente programmate. Tali azioni idonee all’ottimale tutela del fondale della canaletta, dei resti archeologici e della spalletta di contenimento richiedono una dilatazione dei tempi tecnici di lavoro. Il nuovo sistema previsto garantirà comunque di acquisire tutte le informazioni previste per la rilettura del monumento.

L’adeguamento del progetto relativo alle opere idrauliche permetterà la ripresa delle attività archeologiche nel corso del mese di Settembre. Nel frattempo sono in corso di completamento indagini conoscitive, ovvero il rilievo del contesto architettonico di Prato della Valle, con particolare attenzione alle strutture prossime ai resti del teatro.

Il necessario rinvio delle indagini archeologiche a Settembre si configura come un’inaspettata opportunità sia per gli archeologi, sia per la cittadinanza. Infatti le operazioni di rilievo e scavo del teatro potranno essere svolte con tempi più dilatati e consentiranno di coinvolgere non solo la cittadinanza, rientrata dalle vacanze estive, ma anche la realtà scolastica.

Gli archeologi saranno comunque a disposizione del pubblico sabato 15 luglio alle ore 10.00 e alle ore 11.00 per illustrare l’area interessata dalle rovine del teatro e, la storia di Padova romana. Con l’occasione saranno inoltre messi a disposizione dei visori Samsung VR per una emozionante esperienza immersiva nella città antica.

Alla ripresa delle operazioni di scavo, verrà programmato un nuovo calendario di visite guidate in cantiere, durante lo svolgimento dei lavori, e il sabato mattina.

Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Smack! Suono Forma Colore

SMACK! SUONO FORMA COLORE – MOSTRA COLLETTIVA DI PITTURA, INSTALLAZIONI, SCULTURE, FOTOGRAFIA

Smack! Suono Forma Colore è il titolo della mostra che festeggia i dodici anni di vita dell’Associazione Culturale Paolo Capovilla. Cattedrale Ex Macello dal 14/7 al 10/8.

Il mondo dell’arte ha sempre rincorso l’idea di un’opera totale e oggi più che mai nel contemporaneo non esistono più confini per l’uso dei mezzi espressivi che sono tutti a disposizione dell’artista. Così l’artista stesso può liberamente attingere alle fonti più disparate: a sorgenti sonore, al teatro, ai video, al riciclo, al corpo umano, alla poesia, alla natura nel suo complesso.

In questa mostra collettiva i 24 artisti che vi hanno aderito rappresenteranno il proprio personale rapporto con il mondo dei suoni che circonda tutti noi; musica, silenzi, suoni della natura, armonia e dissonanze che pervadono l’esistenza di ogni essere vivente saranno trascritti nella forma che ogni partecipante all’esposizione ha scelto liberamente.

Durante il periodo dell’esposizione, ogni giovedì dalle ore 19 alle 23, si organizzerà l’aperitivo con l’artista, uno spazio libero dove si alterneranno performances degli artisti presenti e di altri invitati, aperto al pubblico.

Informazioni
Inaugurazione: 14 luglio 2017, ore 19.00
Chiusura con finissage: 10 agosto 2017, ore 19.00
Ingresso libero
Dove: ex Macello, Via Cornaro 1, Padova
Orari: da martedì a venerdì 16.30-19.30/sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.30-19.30.
Aperitivo con gli artisti tutti i giovedì 19.00-23.00

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail