Tutti gli articoli di Giulia

I SERVIZI DIGITALI GRATUITI PER LE IMPRESE

Tre incontri gratuiti per le imprese: la Camera di Commercio di Padova per la crescita digitale.

La Camera di Commercio di Padova realizza, in collaborazione con i comuni di Piazzola sul Brenta, Montagnana e Abano Terme, tre incontri gratuiti sul territorio per illustrare i servizi digitali offerti dal sistema camerale alle imprese.

Durante gli eventi saranno affrontate le seguenti tematiche:

  • Punto Impresa Digitale: per stare al passo con il digitale

  • Identità digitale (SPID, Firma digitale): la porta di accesso ai servizi digitali della PA

  • Cassetto digitale dell’imprenditore: visure, atti, bilanci, stato delle tue pratiche e molte altre informazioni gratis a portata di click

  • Fatturazione elettronica: semplice, gratuito e a norma dedicato esclusivamente alle micro e piccole medie imprese

  • Libri digitali: per gestire in totale sicurezza e con pieno valore legale tutto il processo di digitalizzazione dei libri d’impresa, risparmiando tempo e carta

  • Pagamenti elettronici: il sistema di pagamenti elettronici che rende più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione

Relatori:

  • Dario Franco – Punto Impresa Digitale
  • Giovanni Tarquinio, Giampiero Simoncelli – Infocamere

 

APPUNTAMENTI

Primo incontro:

  • 19 febbraio 2019
  • Orario 15.00 – 17.30
  • Piazzola sul Brenta
  • Sala Consiliare, Viale Silvestro Camerini, 3

ISCRIVITI

Secondo incontro:

  • 20 febbraio 2019
  • Orario 10.00 – 12.30
  • Montagnana
  • Sala Veneziana, Castel San Zeno, Via Carrarese, 24

ISCRIVITI

Terzo incontro:

  • 26 febbraio 2019
  • Orario 15.00 – 17.30
  • Abano Terme
  • Teatro Polivalente, Via Donati, 1

ISCRIVITI

 

Per maggiori informazioni: Camera di Commercio Padova

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

AMAZON INNOVATION AWARD: ECCO I VINCITORI

Amazon Innovation Award premia la creatività e l’innovazione tecnologica.

L’Amazon Innovation Award, il concorso indetto dal colosso statunitense dell’ecommerce, ha messo alla prova gli studenti universitari italiani, stimolando le giovani menti a ideare e realizzare prodotti innovativi in grado di rappresentare un soluzione concreta ai problemi aziendali reali.

In particolare, i protagonisti sono stati gli studenti di ingegneria del Politecnico di Torino, del Politecnico di Milano e dell’Università Tor Vergata di Roma.

In ogni ateneo si sono svolti dei concorsi interni. Una volta decretati i tre vincitori, la giuria ha stabilito il progetto più meritevole di vincere questa edizione: quello realizzato dagli studenti dell’Università Tor Vergata di Roma.

Gli ideatori del progetto vincitore hanno inoltre ottenuto la possibilità di volare a Seattle per vistare i centri di distribuzione più innovativi di Amazon.

Ma vediamo nel dettaglio i tre progetti.

 

“Smart glasses”, il progetto del Politecnico di Torino

Sono stati circa ottanta gli studenti del Politecnico di Torino che si sono sfidati con la volontà di realizzare un progetto originale in grado di accrescere il livello di efficienza dei processi logistici di Amazon.

Il progetto che si è aggiudicato il primo premio al Politecnico di Torino riguarda gli “smart glasses“.

Si tratta di occhiali speciali a realtà aumentata, progettati da Gennaro Bianchi, Jacopo Fanelli, Ilaria Gandini, Chiara Perri e Katarina Sucic.

Nello specifico, gli occhiali smart sono in grado di proiettare sulle lenti informazioni utili per aiutare gli addetti all’imballaggio nella scelta della confezione più adatta in base alle dimensioni dei prodotti da spedire.

Inoltre, gli occhiali possono fungere anche da scanner per registrare il codice a barre dell’articolo selezionato senza dover utilizzare altri dispositivi superflui.

 

I “robot comunicanti” vincono al Politecnico di Milano

Erano circa 200 gli studenti del Politecnico di Milano che hanno aderito al concorso e che hanno lavorato alla realizzazione di un progetto innovativo per l’Amazon Innovation Award.

I vincitori annunciati ieri, Giulia Merati, Giorgio Manenti, Sofia Lamberti e Filippo Pennati Belluschi, hanno presentato un progetto di miglioramento dei processi di prelievo della merce in magazzino.

Nel dettaglio, hanno creato dei robot che comunicano tra loro come se fossero un corpo solo per rendere più sicuro spostare e sollevare carichi pesanti tra gli scaffali e in magazzino.

 

Xiva, il robot magazziniere ideato dal Tor Vergata di Roma

Ad avere la meglio è stato però il lavoro realizzato dal gruppo di studenti dell’Università Tor Vergata di Roma composto da Michele Baldassarre, Claudia Costanzo, Miriam Di Mario e Giulia Di Prospero.

Infatti, sono stati decretati oggi vincitori assoluti del concorso, battendo i colleghi degli altri due atenei, presentando Xiva, il robot magazziniere.

Dopo aver visitato il centro Amazon di Passo Corese vicino a Roma, gli studenti romani hanno notato che in alcuni punti della lavorazione degli ordini i movimenti degli operatori erano piuttosto complicati.

Hanno così deciso di realizzare Xiva. Il tutto apportando delle modifiche ai robot già usati dall’azienda, aggiungendo un piccolo carrello per rendere le procedure più veloci e sicure.

Fonti: Ansa – Ansa – Ansa

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

DETOUR FILM FESTIVAL: ECCO TUTTE LE NOVITA’

Detour, il festival internazionale dedicato al “viaggio”.

Dal 22 al 31 marzo 2019 torna Detour. Festival del Cinema di Viaggio, il primo Festival internazionale dedicato al tema del viaggio.

Detour, giunto alla sua settima edizione, è presieduto dal produttore Francesco Bonsembiante e diretto dal regista Marco Segato.

Attraverso un ricco programma (equamente spartito tra i comuni di Padova Abano Terme) di proiezionilaboratoripresentazioni di libriincontri ed eventi speciali, il Festival si propone di indagare il tema del viaggio in tutte le sue sfaccettature e implicazioni.

 

Reclutamento dei volontari

Da mercoledì 13 febbraio ha inizio il reclutamento dei volontari che intendono partecipare all’organizzazione del Festival. Essi avranno l’opportunità di far parte di un progetto appassionante e di arricchire il curriculum con un’esperienza all’interno di un Festival internazionale. 

Nella domanda di candidatura, già disponibile sul sito ufficiale di Detour, si potranno indicare i giorni e le aree operative in cui si è disponibili a collaborare affiancando lo staff del Festival.

 

Detour Pitch

Detour Pitch, che avrà luogo durante il Festival, offre la possibilità a giovani autori di far conoscere il proprio progetto cinematografico (sia esso di finzione o documentario, purché legato al tema del viaggio) ad importanti realtà del settore.

Gli autori dei sei progetti selezionati parteciperanno a un’intensa due giorni ad Abano Terme in cui lavoreranno e metteranno in discussione il proprio progetto in compagnia di importanti sceneggiatori e presenteranno il medesimo progetto a rinomate case di produzione italiane quali JolefilmMood Film e Nefertiti Film.

Informazioniregolamento modulistica per l’iscrizione sul sito ufficiale del Festival. E’ possibile iscriversi fino all’1 marzo.

 

Per tutti i dettagli consultare:

Detour Film Festival

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

TEATRO: POLLICINO E LA PAURA CHE FA CRESCERE

Pollicino protagonista dello spettacolo “Pollicino non ha paura dell’orco” di e con Pino Costalunga.

Domenica 17 febbraio nell’ambito della rassegna Ragazzi, a teatro! di Ponte San Nicolò, Fondazione Aida presenterà la storia di Pollicino nella trasposizione di e con Pino Costalunga, Enrico Ferrari, musiche di Ian Lawrence Mistrorigo.

Nello spettacolo, dopo aver sconfitto l’orco, Pollicino affronta nuovamente il bosco per incontrare ad anni di distanza il suo vecchio amico/nemico.

Scopre così che è diventato vecchio, saggio, ma anche debole e stanco. Il ragazzo, per ridargli il buon umore, gli racconta la storia di un bambino che assieme ai suoi fratelli viene abbandonato e rischia di finire sotto i denti di un terribile orco.

Pino Costalunga spiega che “la vicenda di Pollicino non ha paura dell’orco è una metafora della vita che rappresenta quel continuo divenire di sentimenti e di esperienze necessarie affinché si compia il passaggio fondamentale di crescita e scoperta del sé e dell’altro, una crescita consapevole e critica di fronte alle bellezze, alle vicende meravigliose e alle avversità della vita”.

INFORMAZIONI UTILI

  • Data: 17 febbraio 2019
  • Orarioore 16.30
  • IndirizzoSala Civica Unione Europea (Viale del Lavoro, 1)
  • Costo biglietto: 5€ (ingresso gratuito per bambini fino a 3 anni)

 

Per maggiori informazioni:
Biblioteca Comunale
Tel. 0498961532
biblioteca@comune.pontesannicolo.pd.it

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail