Tutti gli articoli di asia

Feste a Cortina

CORTINA D’AMPEZZO È LA META IDEALE PER PASSARE NATALE E CAPODANNO

Le feste a Cortina d’Ampezzo (BL) sono proprio per tutti! Per grandi e piccini ci sono attività per tutti i gusti.

Cortina si veste di una magia tra le piste da sci, i panorami mozzafiato e i rifugi caratteristici invernali. Il comprensorio di Skipass Cortina ti permette di entrare in contatto con il senso profondo del periodo dell’anno più amato.

Tofana

Giovedì 27 dicembre saranno in tanti, completi di costume rosso, barba, berretto luminoso e campanellino, ad affollare la partenza della seggiovia Socrepes. Il Babbo Natale Party è un incontro gioioso e colorato a cui tutti sono invitati a partecipare per divertirsi insieme. Ma la solidarietà è la vera protagonista: tutti i partecipanti potranno partecipare alla raccolta fondi “Veneto in Ginocchio” attivata dalla Regione Veneto a favore dei territori e delle popolazioni duramente colpite dal maltempo alla fine di ottobre. Per informazioni: www.radunobabbinatale.it

Il 20 dicembre aprirà Masi Wine Bar “Al Druscié sotto la terrazza del rinomato Ristorante Col Druscié 1778. Realizzato in collaborazione con l’azienda vinicola Masi di Verona, sarà il primo wine bar sulle Dolomiti dedicato a vini e cucina.

Faloria

A quota 2.123 metri per un Capodanno speciale al rifugio Faloria. Si cena al rifugio, accompagnati dalla musica di una dj band con un menu di tantissime prelibatezze. Dopo mezzanotte, lo spettacolo pirotecnico illuminerà la prima notte del 2019. Gli ospiti scenderanno comodamente in funivia, l’ultima corsa è alle ore 1.30. L’evento è riservato a chi ha prenotato la cena. Info e prenotazioni: faloria@dolomiti.org

Ski area 5 Torri

Il Rifugio Averau è stato inserito dal Sunday Times tra i migliori 10 ristoranti di montagna delle Alpi. È possibile raggiungere il rifugio il 31 dicembre in seggiovia e poi in motoslitta o, per i veri amanti della montagna, pernottare per 3 notti in camere private o nella classica camerata da rifugio, cenone del 31 dicembre incluso.

Ski area Lagazuoi

L’Hotel Villa Argentina offre una serata di Capodanno particolare sia per adulti sia per bambini e ragazzi. In programma un cenone di San Silvestro con menu a 6 portate, accompagnato dalla musica live di Eugène l’olandese volante. Bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni sono invece invitati a un altro party di Capodanno, con cena, giochi e animazioni. È disponibile un servizio navetta diretto all’hotel per i piccoli ospiti, che potranno partecipare anche alla festa senza genitori.

San Vito di Cadore

I bambini possono trovare tante idee per divertirsi insieme, tra animazione, truccabimbi, gare e giochi organizzati per loro da un’equipe di professionisti nella ski area di San Vito di Cadore. Imperdibile la baby dance quotidiana, dal 27 al 31 dicembre, in compagnia di Scotti, la simpatica mascotte. Chi scierà il 6 gennaio, all’Epifania, incontrerà sicuramente la “Befana sugli sci”, pronta ad offrire dolcetti a tutti i bambini dai 3 anni in su.

E per i regali dell’ultimo minuto…

Una giornata sugli sci è un dono che tutti sanno apprezzare. Ci sono varie possibilità per la famiglia, dal giornaliero allo stagionale, proposte dallo Skipass Cortina, che per Natale regala a tutti coloro che acquisteranno – presso la biglietteria di Skipass Cortina – uno skipass stagionale Dolomiti Superski, lo stagionale di valle dell’area di Cortina (valido per Cortina d’Ampezzo, San Vito di Cadore e Auronzo-Misurina) o lo stesso skipass valido per 8 oppure 12 giornate non consecutive da qui alla fine della stagione, la possibilità di godersi in prima fila le gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile del 19-20 gennaio 2019 in programma sulla pista Olympia delle Tofane. L’offerta include l’ingresso gratuito al parterre, oltre al 30% di sconto sul biglietto VIP per l’Audi Cortina Lounge.

Fonte: OMNIA Relations

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Ipercoscienza

NUOVA EDIZIONE DI “IPERCOSCIENZA” DI FRANZ BLUDORF E GRAZYNA FOSAR

Ipercoscienza: l’intelligenza nascosta del DNA riscrive completamente il nostro modello di conoscienza.

Ipercoscienza è un long seller di grande successo pubblicato nel 2006 dagli scienziati Franz Bludorf e Grazyna Fosar. Ora torna nella sua seconda edizione affronta, in modo semplice, argomenti scientifici di grande rilevanza e attualità.

La domanda è: siamo un insieme di singoli individui, oppure una rete cosciente?

Se la nostra coscienza non è individuale ma collettiva, non può esistere nessuna forma di conoscenza che non sia di insieme.

Questa risposta viene confermata da una moltitudine di scoperte derivanti da concetti come la trasmissione di informazioni nella fisica quantistica, la forza antigravitazionale, il DNA fantasma, gli stati alterati di coscienza, il fenomeno dell’intuizione che ha guidato tantissimi scienziati, da Galileo a Hawking.

Ipercoscienza: l’intelligenza nascosta del DNA descrive, in tutto questo, anche le conseguenze teoriche e pratiche che ne derivano.

L’umanità non è solo un insieme di singoli individui, ma compone una vera e propria rete di coscienza comune a cui tutti siamo collegati e dalla quale si possono attingere informazioni e conoscenze sorprendenti.

Grazyna Fosar e Franz Bludorf ci espongono in maniera chiara i segreti che ci mettono in comunicazione con l’Universo e con cui ci si connette.

Gli autori

IpercoscienzaFranz Bludorf e Grazyna Fosar sono fisici e matematici così come naturopati e ipnoterapeuti. Il punto centrale del loro lavoro d’indagine riguarda i nuovi sviluppi nei campi della fisica, dell’astronomia e delle scienze naturali. Grande attenzione a livello internazionale hanno suscitato i loro libri “Das Erbe von Avalon” (L’Eredità di Avalon), “Zaubergesang” (Il Canto Magico), “Der kosmische Mensch” (L’Uomo cosmico), “Resonanz del Psyche” (Risonanza della Psiche).

Fonte e ulteriori informazioni: Gruppo Macro

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Natale all'Orto Botanico

NATALE ALL’ORTO BOTANICO. TUTTI GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE.

L’Orto Botanico torna a proporre nuove attività per passare insieme ad adulti e bambini uno dei periodi più festosi dell’anno.

Spettacoli, laboratori per famiglie, musica, degustazioni tematiche e visite guidate gratuite ti aspettano all’Orto Botanico di Padova.

Gli eventi si svolgeranno nei fine settimana di sabato 15 e domenica 16 dicembre, successivamento il 22 e 23 dicembre per concludersi sabato 5 e domenica 6 gennaio 2019. Le attività si terranno anche in caso di maltempo.

Tutte le attività sono comprese nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico e sono gratuite per gli abbonati.
Ingresso limitato a degustazioni e concerti: biglietto speciale 5 euro.

Per le visite individuali gratuite nei giorni di 15-16, 22-23, 26, 29-30 dicembre e 5-6 gennaio è obbligatoria la prenotazione.

Animazioni scientifiche e laboratori creativi, letture itineranti animate e serre in musicae le degustazioni di caffè e cacao sono solo alcune della moltitudine di attività che l’Orto offre quest’anno.

A inaugurare il nuovo anno, lo spettacolo Ahi ahi ahi, si sciolgono i ghiacciai per spiegare ai bambini il cambiamento climatico e la proiezione de I Mini Cuccioli, il cartoon che racconta le emozioni e le scoperte quotidiane dei bambini.

Un’assaggio delle attività del prossimo weekend:

Sabato 22 dicembre

Dalle 14 alle 17
Una lettura fantastica
Animazione scientifica e laboratorio creativo
A cura di Leo Scienza. Missili spaziali e sottomarini condurranno gli spettatori nell’universo narrativo di Jules Verne e saranno da ispirazione per nuove ed entusiasmanti avventure.

Ore 15
Costruire con il legno
Laboratorio creativo
A cura di LegnoInsieme. Accompagnati da un artigiano esperto, bambini e famiglie verranno guidati nella creazione di una decorazione natalizia in legno.

Dalle 14 alle 17
Carta-Natura
Laboratorio creativo
A cura di Orto botanico di Padova. La natura si trasforma e diventa, su carta, un augurio speciale per il tuo Natale.

Ore 17
Concerto per violino e pianoforte
Con Maristella e Mario Patuzzi. Due musicisti di fama internazionale portano in Orto botanico musiche di Ravel, Bartók.

Domenica 23 dicembre

Dalle 10 alle 13, dalle 14 alle 16
Alla scoperta di Babbo Natale
Animazione scientifica e laboratorio creativo
A cura di Leo Scienza. Riusciranno gli strambi scienziati a svelare i segreti e i misteri del Natale?

Dalle 10 alle 13, dalle 14 alle 17
Carta-Natura
Laboratorio creativo
A cura di Orto botanico di Padova. La natura si trasforma e diventa, su carta, un augurio speciale per il tuo Natale.

Ore 10.30 e 15
Costruire con il legno
Laboratorio creativo
A cura di LegnoInsieme. Accompagnati da un artigiano esperto, bambini e famiglie verranno guidati nella creazione di una decorazione natalizia in legno.

Dalle ore 17 alle 19
Pop&Rock Christmas
Serre in musica
A cura di Gaga Symphony Orchestra. La musica incontra il Natale e trasforma le nostre serre in un luogo ancora più magico in cui assaporare insieme l’aria delle feste.

Il programma completo è disponibile qui.

Maggiori informazioni: Orto Botanico di Padova

Fonte: PadovaOGGI

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Estinzione libretti al portatore

ESTINZIONE DEI LIBRETTI AL PORTATORE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2018. IL CASO DI MESTRE.

Entro il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore devono essere estinti per le norme anti-riciclaggio.

Questo tipo di normativa è stata concepita per favorire la legalità, ma essa può anche creare disagi per le famiglie oneste. La situazione diventa ulteriormente spinosa per gli assegni privi della dicitura “non trasferibile”.

Di cosa si parla? I libretti al portatore sono una tipologia di libretti di risparmio che non sono collegati ad uno o più soggetti e potrebbero quindi essere adoperati da chiunque ne detenga il possesso.

Il caso di Mestre

Una coppia di Mestre si è affidata a Adico per un problema. La coppia detiene un libretto al portatore di due mila euro, da tempo non movimentato. Dal marzo 2012 è stato deciso che i libretti non possono contentere somme superiori ai mille euro. La coppia non è stata informata dalla propria banca, quindi non ne è venuta a conoscenza a tempo debito. Ora rischiano una multa di tre mila euro. Per l’estinzione del libretto al portatore entro il 31 dicembre, la coppia dovrà rivolgersi alla propria banca per l’operazione. A loro verrà contestata la somma nel libretto, in quanto al di sopra della soglia di mille euro consentita. Quindi la coppia dovrà lasciare allo Stato i duemila euro contenuti nel libretto e aggiungerne altri mille per non aver rispettato i limiti del 2012.

“I nostri soci sono arrabbiati soprattutto con la propria banca che non ha comunicato nel 2012 il nuovo limite per i libretti al portatore. Ora stiamo valutando come intervenire […] A noi sembra che i risparmiatori italiani abbiano subito già troppe vessazioni in questi ultimi anni. Perchè continuare a infierire, giustificando il tutto con la pur legittima lotta contro il riciclaggio?” dichiara Carlo Garofolini, presidente di Adico

Fonte: Adico

Condividi:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail